Il mercato dei capitali

Nel sistema economico esistono operatori in avanzo e operatori in disavanzo finanziario. Lo scambio di mezzi finanziari avviene in mercati appositamente organizzati.
Il mercato dei capitali è il luogo ideale d'incontro della domanda e dell'offerta di capitali monetari; su di esso si formano, come prezzi delle tipiche negoziazioni, i tassi d'interesse.
Il mercato dei capitali si divide in vari comparti. Se consideriamo la durata delle operazioni di credito che vi si compiono, il mercato dei capitali si suddivide in mercato monetario e mercato funzionario.

Il mercato monetario

è costituito dall'insieme delle negoziazioni di capitale di breve scadenza, intendendosi come tali quelle con durata massima di 18 mesi.

Sul mercato monetario l'offerta è rappresentata dalle unità in avanzo che intendono privarsi della disponibilità di mezzi liquidi solo per brevi periodi di tempo o che comunque desiderano mantenere la possibilità di recuperare il denaro impiegato.

Il mercato finanziario

Riguarda il complesso delle negoziazioni di capitale a breve scadenza, intendendosi come tali quelle con durata massima di 18 mesi.
Su di esso l'offerta è alimentata da coloro che dispongono di risparmi per i quali ricercano un investimento di non breve durata.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email