Ominide 14357 punti

L'economia politica


L’economia politica studia le scelte degli operatori economici, il funzionamento del sistema economico nel suo insieme e il funzionamento dei mercati. Una specializzazione dell’economia politica è costituita dall’economia pubblica che studia l’attività economica del settore pubblico costituito dallo Stato e dagli altri enti pubblici, sia territoriali sia non territoriali. Come abbiamo visto nel precedente paragrafo, i soggetti privati e quelli pubblici si differenziano sotto molti punti di vista e lo studio del funzionamento dei soggetti pubblici è molto importante in un’economia mista come quella del nostro Paese e di tutti gli altri Paesi occidentali. L’economia pubblica indaga le ragioni dell’intervento pubblico sui mercati in cui operano i privati. Da una parte, infatti, abbiamo i consumatori e le imprese che interagiscono in specifici mercati nei quali avvengono gli scambi di beni, servizi e fattori produttivi. Il mercato riesce ad assicurare un’efficiente allocazione delle risorse scarse disponibili in una collettività e perciò, sembrerebbe, di primo acchito, che i soggetti pubblici non abbiano ragione di esistere, giacché i privati riescono autonomamente ad assicurare un’allocazione efficiente delle risorse. Questo risultato del mercato, però, è ottenuto solo se sono presenti alcune precondizioni (come la tutela legale della proprietà) e alcuni requisiti che, nella realtà, potrebbero anche non essere presenti.
Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email