Ominide 6603 punti

I beni

Rientrano nella categoria dei beni tutte le cose, disponibili in natura o prodotte dall'attività umana, il cui impiego é utile all'uomo.
Caratteristica fondamentale dei beni é, quindi, la loro utilità, ovvero la capacità di soddisfare i bisogni.
Non tutti i beni presentano le medesime caratteristiche.
Che differenza c'è, per esempio, tra l'aria che respiriamo e l'acqua che beviamo? A differenza dell'ossigeno che respiriamo, l'acqua per usi potabili é un bene scarso e costoso.
L'acqua é un bene scarso, come la maggior parte delle risorse che utilizziamo, perché la sua disponibilità dipende da uno specifico impegno produttivo da parte dell'uomo. Nelle società organizzate si costruiscono acquedotti e pozzi che richiedono l'impiego di lavoratori e di capitali.
L'acqua é un bene costoso e, per utilizzarla, dobbiamo pagare, in quanto la sua raccolta e la distribuzione comportano la costruzione di opere (dighe, bacini di raccolta, acquedotti) e il lavoro di tecnici che la facciano funzionare.

I beni come l'aria che respiriamo, la luce del sole e pochi altri sono denominati beni liberi, tutti gli altri sono beni economici e possiedono le seguenti caratteristiche: sono scarsi o limitati ed é possibile appropriarsene pagando un prezzo. Anche se tutti i beni economici presentano le medesime caratteristiche generali, essi si differenziano sotto un altro interessante profilo. Si definiscono servizi le prestazioni fornite da una persona (per esempio un professionista) o da un'impresa (per esempio una banca) al fine di soddisfare direttamente un bisogno. Tali prestazioni vengono consumate e realizzano il loro obiettivo nel momento stesso in cui sono prodotte.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email