Elettrodinamica

L'elettrodinamica dice che: cariche elettriche in movimento come gli elettroni emettono continuamente radiazioni e perdono rapidamente energia. Gli elettroni cadono a spirale sul nucleo in 10<sup>-8</sup> secondi.

La teoria di Max Plank

Particelle atomiche e subatomiche non possono liberare o assorbire energia in quantità casuali ma solo in quantità definite dette quanti.

Il modello di Bohr

Gli elettroni non si muovono casualmente intorno al nucleo ma si dispongono in orbite circolari poste a diverse distanze dal nucleo con precisi valori di energia.

Onde elettromagnetiche e la luce


Le radiazioni sono una forma di energia radiante che si propaga nel vuoto è può essere interpretata come fenomeno ondulatorio periodico.
Le onde elettromagnetiche sono caratterizzate da una frequenza e da una lunghezza d'onda.

Tramite queste due caratteristiche è possibile trovare la velocità della luce con questa formula.

λ= lunghezza d'onda
f= frequenza

λ*f=c
c= velocità della luce

Transizioni elettroniche


Se un atomo assorbe una quantità di energia si verifica che uno o più elettroni passano ad un'altra orbita con energia maggiore. Questa situazione è instabile e si dice che l'atomo si trovi nello stato eccitato.

Successivamente l'elettrone ritorna al livello energetico di partenza e prende il nome di stato fondamentale.

Energia di ionizzazione


E' l'energia minima per sottrarre un elettrone a un atomo libero.
Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email