Ominide 4553 punti

Atomo di Bohr e spettro atomico


Atomo di Bohr


1. Spettroscopia
La spettroscopia è lo studio degli spettri di luce emessi dalla materia eccitata. Gli spettri possono essere di emissione o di assorbimento. Gli spettri di emissione possono essere continui o discontinui; continui a righe o a bande.
2. Spettro a righe
Uno spettro a righe è una sequenza discontinua di righe su sfondo nero. Ogni atomo di un elemento portato allo stato piriforme presenta uno spettro di righe. Uno spettro continuo si ottiene estraendo le radiazioni visibili, quelle comprese tra i 400 e i 700 nanometri. Viene emesso da materia solida o liquida fortemente riscaldata, ad esempio carbone. Possiamo dire che corpi chimicamente diversi, portati alla stessa temperatura sono caratterizzati dallo stesso spettro di luce emessa.
3. Spettro a bande
Successione assai fitta di righe che si addensano in corrispondenza di certe lunghezze d’onda. Gas e vapori con molecole poliatomiche danno questo tipo di spettro.
4. Settro di assorbimento
Si ottiene interponendo sul cammino della radiazione in grado di originare uno spettro continuo, un gas o un vapore che assorbe, in corispondenza di certe lunghezze d’onda, alcune componenti che l’attraversano. Si origina un arcobaleno, sovrapposto al quale le righe che caratterizzano la sostanza in emissione in fase aeriforme si trasformano, in assorbimento, in una sequenza di righe scure localizzate nella stessa posizione (frequenza) delle prime.

Spettro atomico


Ogni spettro di righe è sempre caratteristico dell’elemento in quelle condizioni di eccitazione. Per individuare le righe spettrali oltre a miu e lambda si utilizza la frequenza spettroscopica o numero d’onda, che rappresenta il numero delle lambda contenuto nell’unità di lunghezza: 1 / lambda = ni-

Spettro dell’atomo di idrogeno, formula di Balmer


La formula di Balmer permette di calcolare le lunghezze d’onda delle righe dello spettro nel campo del visibile. Ni- = 1/lambda = R(1/2)2^ - 1/n2^
N è un numero intero, positivo e maggiore di due; r è la costante di Rydberg, che corrisponde a 1,09677 x 10 7^ per m -1^.
Hai bisogno di aiuto in Inorganica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email