Ominide 8039 punti

Gli acidi nucleici

Gli acidi nucleici sono formati da lunghe catene di nucleotidi. I nucleotidi sono formati da:
• Uno zucchero. Può essere ribosio o deossiribosio (acidi ribonucleici e acidi deossiribonucleici). Il dna ha un atomo di ossigeno in meno rispetto all’rna.
• Una base azotata. Una molecola basica contenente azoto. Le basi possono essere di due tipi: Pirimidiniche (con un anello e sono la timina, la citosina e l’uracile) puriniche (con due anelli e sono l’adenina e la guanina)
• Un gruppo fosfato che conferisce il carattere acido agli acidi nucleici.
Questi componenti sono disposti in modo che lo zucchero lega da una parte la base azotata e dall’altro il gruppo fosfato.
Più nucleotidi possono unirsi attraverso un legame fosfodiesterico che si forma tra il fosfato di un nucleotide e lo zucchero di un altro.
Noi abbiamo due tipi di acidi nucleici:

1. D.N.A (in esso sono contenuti l’adenina, la timina, la citosina e la guanina). Esso è a catena doppia. Le due catene polinucleotidiche sono antiparallele, cioè sono orientate in direzione opposta e sono tenute insieme da legami idrogeno. Ha il compito di trasmettere le informazioni genetiche alle successive generazioni.
2. R.N.A (in esso sono contenuti l’adenina, l’uracile, la citosina e la guanina9. Esso è a catena singola. Trasporta delle informazioni dal nucleo al citoplasma. In un molecola sono presenti tre tipi di R.N.A :
- M R.N.A
- T R.N.A
- R R.N.A

Hai bisogno di aiuto in Genetica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità