Ominide 14595 punti

Fitoplasmi

I virus si possono definire “oggetti biologici non cellulari” in quanto non sono costituiti da cellule e non sono in grado di riprodursi autonomamente ma sono anch’essi caratterizzati dalla presenza di un programma genetico; il genoma. Hanno dimensioni inferiori alle cellule non si possono coltivare e moltiplicare in vitro artificialmente ma solamente in vivo cioè all’interno di un organismo vivente. I più importanti sono: i virus, i viroidi, i prioni e i citoplasmi.
I fitoplasmi: struttura e funzioni
I fitoplasmi sono organismi più grandi dei virus e sono simili come struttura alle cellule batteriche, però non hanno parete cellulare, non hanno un nucleo distinto pur contenendo sia DNA che RNA. Hanno forma rotondeggiante sono più piccoli dei batteri, hanno colorazione gram negativa. Appartengono alla classe dei mollicutes, appartenenti al regno dei procarioti (organismi parassiti di animali e vegetali). Il corredo genetico dei citoplasmi è molto ridotto. Non sono in grado di sintesizzare da solo il nucleotidi (i fondamenti del DNA) ma li devono acquisire dalla pianta ospite. Sono considerati patogeni sistemici delle piante. I citoplasmi si trasmettono da una pianta all’altra da insetti vettori.sono agenti patogeni comuni e usati ed impiegati nelle varie industrie del settore farmaceutico e terapeutico.

Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Fattori che influenzano crescita microrganismi