Video appunto: Controllo del ciclo cellulare

Controllo del ciclo cellulare



Nel ciclo cellulare sono presenti dei punti di controllo che la cellula deve rispettare per poterlo proseguire: sono posti di blocco presieduti da proteine controllore, gate keepers; il posto di blocco viene superato dopo il controllo di certi parametri: se questi non sono soddisfatti la cellula passa in G0 (potrà poi riprendere il ciclo se i problemi vengono risolti, in caso di problemi irrisolvibili andrà in apoptosi).

Come viene controllata la transizione da una fase all'altra?Oltre ai punti di controllo il passaggio della cellula da G1 a S a G2 è tenuto sotto controllo anche dalle proteine cicline, controllori del ciclo: in un certo momento del ciclo abbiamo massima concentrazione della classe di cicline corrispondenti a quella fase, che scompaiono rapidamente passata la fase relativa.
Le cicline funzionano associate a un partner, i CDK, o cycling-dependent-kinase (vediamo il termine chinasi, quindi fosforilano uno o due substrati con l'idrolizzazione dell'ATP), che sono sempre presenti nella cellula, pur essendo specifiche per una determinata ciclina (non presentano quindi un andamento ciclico come queste ultime); le CDK però da sole non sono funzionanti, l'attivazione dell'attività chinasica avviene quando una certa ciclina trova la sua CDK.
Ci sono tre tipi principali di cicline che controllano il ciclo cellulare variando in concentrazione (un certo tipo per G1, un altro per S e G2 e un terzo tipo per la mitosi), attivate dall'interazioni con chinasi-ciclina- dipendenti.