Sapiens 7865 punti

Il complesso di Golgi


Scoperto dal biologo Camillo Golgi nelle cellule nervose, l‘organulo è stato poi evidenziato in tutti gli altri tipi di cellule eucariotiche.
È costituito da un sistema di membrane, associate al RER, ma da esso fisicamente indipendenti. Le membrane delimitano cisterne più o meno incurvate e disposte l'una sull'altra; ne risultano quindi pile di cisterne delimitate da una faccia convessa ed una faccia concava .
Dal RE gemmano vescicole contenenti proteine, dette vescicole di transizione, che trasferiscono proteine al complesso di Golgi. La faccia del complesso rivolta verso il RE è detta faccia cis o di formazione; con essa si fondano le vescicole di transizione. La faccia opposta e detta faccia ians o di maturazione. L’apparato di Golgi partecipa ai processi di maturazione e smistamento delle proteine costruite sui ribosomi del RER.
  • Completata la loro sintesi, in particolare, le proteine vengono racchiuse nelle vescicole di transizione e trasferite alla faccia cis dell’apparato di Golgi; qui subiscono modificazioni all’interno delle cisterne e alla fine vengono rilasciate, sempre racchiuse in vescicole, dalla faccia trans.
    Molte proteine nell’apparato di Golgi vengono convertite da precursori attivi a forme attive mediante la rimozione di sequenze amminoacidiche; questo ad esempio avviene per l’insulina, una molecola la cui insufficiente concentrazione comporta un livello alto di glucosio nel sangue.
Hai bisogno di aiuto in La cellula?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove