pser di pser
Ominide 5819 punti

LA FOTISINTESI

La fotosintesi è un processo chimico in base al quale le piante riescono a produrre il glucosio che viene utilizzato dalle stesse come nutrimento e di ossigeno molecolare che viene espulso come sostanza di scarto: ed è proprio grazie ad esso che può esistere la vita sul pianeta Terra. La luce colpisce la pagina superiore della foglia e i due fotosistemi che vi si trovano, eccitati, sbalzano nello stesso istante un elettrone ad un livello energetico superiore. I fotosistemi sono un insieme dei due diversi tipi di clorofilla, A e B, che si trovano sulla foglia. Chiamiamo fotosistema I il primo fotosistema e il secondo fotosistema II. L’elettrone sbalzato dal secondo fotosistema viene accettato da alcune sostanze dette accettori e poi da della sostanze trasportatori che provvederanno a portarlo nel primo fotosistema.
Durante questo passaggio, l’elettrone, carico di energia in quanto eccitato, cede parte della sua energia all’ADP che così diventa ATP che verrà successivamente usato nella fase oscura: così l’energia luminosa si trasforma in energia chimica ed inoltre si viene a creare sul fotosistema II un vuoto elettronico permanente. L’elettrone che è stato sbalzato dal primo fotosistema viene anch’esso accettato da alcuni accettori e portato su NADP; proprio in questo momento interviene la molecola di acqua che si scinde in uno ione positivo H+, che si unirà ad NADP andando a formare NADPH, un elettrone, che colmerà il vuoto permanente del secondo fotosistema e OH-, che si uniranno a due a due andando a formare ossigeno molecolare.

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email