Ominide 268 punti

La fotosintesi

Materiali: provette, acqua distillata, soluzione di blu di bromotimolo, pianta acquatica (helodea canadensis), luce solare, carta di alluminio, cannuccia.
Procedimento:
• Riempire a metà con acqua distillata ciascuna delle tre provette e aggiungere 5 gocce di blu di bromotimolo.
• Respirare e soffiare delicatamente con la cannuccia nella provetta, fino che la soluzione non cambia colore.
• Introdurre nella prima provetta e nella terza un pezzetto di pianta acquatica.
• Avvolgere la terza provetta di carta alluminio.
• Osservare le variazioni in ciascuna provetta dopo qualche ora.
Risultati: abbiamo visto che soffiando all’interno della provetta con la cannuccia la soluzione si è colorata di giallo. Questo è avvenuto perché espirando abbiamo emesso anidride carbonica che si è andata a legare all’acqua presente nella soluzione di blu di bromotimolo formando così acido carbonico che ha reso quindi la soluzione acida e ha fatto sì che si colorasse di giallo.

H₂O + CO₂ ---› H₂CO₃
Dopo l’esposizione alla luce abbiamo notato che: Provetta n 1_ la soluzione è diventata verde perché è avvenuta la fotosintesi. Il colore è virato dal giallo al verde perché essendo stata esposta alla luce la fotosintesi è avvenuta e quindi l’anidride carbonica è stata consumata per andare a formare, riducendola, lo zucchero e quindi abbiamo organicato il carbonio che è passato da numero di ossidazione 4 a numero di ossidazione 0, secondo la reazione base della fotosintesi:
6CO₂ + 6H₂O ----›C₆H₁₂O₆ + 6O₂
Provetta n 2: la soluzione è ancora gialla perché non è avvenuta nessuna variazione perché non era presente nessuna sostanza di reazione.
Provetta n 3: la provetta avvolta nell’alluminio rimane gialla. Questo è avvenuto perché la fotosintesi non può avvenire in mancanza di luce, in questo caso il fotone non va ad eccitare i pigmenti presenti nel sistema antenna che quindi non vanno ad eccitare la clorofilla a che tornando allo stato fondamentale libera 2 elettroni. Questi elettroni passeranno attraverso una serie di composti proteici, provocando una serie di ossido riduzione che indurranno gli ioni H⁺ liberi a spostarsi dallo stroma al lume creando così un ambiente contro gradiente e contro carica. Gli H⁺ passeranno poi dal canale ATP sintetasi da cui grazie ad un elevata forza protonomotrice riusciranno a sintetizzare ATP. Intanto gli elettroni raggiungono il fotosistema II dal quale poi attraverso vari composti proteici andranno a sintertizzare NADPH. Capiamo quindi come la luce sia fondamentale per il processo.
Conclusioni: abbiamo visto in quali casi avviene la fotosintesi e quali siano i suoi prodotti.

Hai bisogno di aiuto in Biochimica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email