Ominide 4469 punti

L'udito: l'equilibrio

L'orecchio è un organo che contiene due tipi diversi di recettori sensoriali: quelli dell'udito e quelli dell'equilibrio.
Entrambi trasformano l'energia del movimento di un liquido contenuto al loro interno in impulsi nervosi e, tramite il nervo acustico,raggiungono le aree di elaborazione encefalica.
L'orecchio viene distinto in:esterno, medio e interno.
L'orecchio esterno è costituito dal padiglione auricolare e dal canale uditivo che confina con l'orecchio medio, da cui è separato mediante la membrana del timpano.
Il canale uditivo è rivestito da un epitelio ricco di particolari ghiandole che secernono il cerume, una sostanza lubrificante e capace di trattenere la polvere e altre particelle estranee presenti nell'aria.
L'orecchio medio contiene una catena di tre ossicini:il martello,che aderisce alla membrana del timpano,l'incudine e la staffa.
L'orecchio medio comunica anche con la faringe mediante un sottile canale(tromba di Eustachio), normalmente chiuso,che svolge la funzione di equilibrare la pressione sui due lati della membrana del timpano.

La sensazione di sordità che si avverte quando si sale rapidamente di quota è dovuta alla maggiore pressione esercitata dall'aria sul lato interno del timpano; in tal caso è sufficiente aprire la bocca o deglutire in modo da aprire il canale.
L'orecchio interno è costituito da una serie di cavità, presenti nell'osso temporale, che contengono il labirinto,formato da strutture membranose ripiene di un liquido,a loro volta circondate da un altro liquido.
Il labirinto è formato da una parte anteriore, la chiocciola, contenente l'organo dell'udito, e una posteriore, l'apparato vestibolare, che è l'organo dell'equilibrio.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità