pexolo di pexolo
Ominide 10537 punti

I cranioti si caratterizzano per avere un sistema circolatorio chiuso.


    Eritrociti, nei vertebrati non mammiferi sono nucleati
    Leucociti, cellule nucleate, prive di emoglobina e capaci di movimenti ameboidi.
    granulociti neutrofili, fagocitano i batteri
    granulociti eosinofili, granuli di proteine basiche tossiche per i parassiti
    granulociti basofili, rilasciano eparina ed istamina
    agranulociti- monociti, sono i progenitori dei macrofagi
    agranulociti- linfociti, linfociti b e t
    plasmacellule, derivano dai linfociti b, producono anticorpi
    macrofagi, producono anche lisozima e citochine
    trombociti e piastrine, i trombociti sono cellule nucleate presenti nei vertebrati non mammiferi

L’emopoiesi è processo che inizia a livello embrionale nelle isole sanguigne localizzate a livello della parete dell’intestino primitivo nei cranioti a segmentazione oloblastica e nelle pareti del sacco del tuorlo nei cranioti con sacco del tuorlo.

Il cuore
Le pareti degli atri producono il natriuretico che abbassa la pressione sanguigna.


    nei cranioti con segmentazione oloblastica il cuore si sviluppa da cellule mesenchimali della splancnopleura
    in quelli con sacco del tuorlo si sviluppa da due vene vitelline (ambito extraembrionale)

Il cuore passa dall’essere lineare con quattro camere consecutive alla forma conica attuale mediante ripiegamento su se stesso verso destra.

Pesci circolazione semplice, cuore/branchie/corpo/cuore ..
Agnati è presente un seno venoso, un atrio e un ventricolo
Condroitti e osteitti il cuore è provvisto di coronarie. hanno quattro concamerazioni, si aggiunge il cono arterioso mancante nei teleostei. la respirazione è branchiale.
osteitti la circolazione branchiale si associa a quella polmonare.

Tetrapodi
Anfibi la cui circolazione è doppia ma la separazione delle due vie non è completa. la divisione incompleta permette di pompare volumi differenti di sangue. l’atrio, rispetto al ventricolo è diviso da un setto interatriale. con la metamorfosi le branchie vengono perse. i fiotti sanguigni vengono alla fine separati da una valvola spirale posta nel cono arterioso. il sangue ricco in ossigeno ritorna dai polmoni all’atrio sx, e in gran parte è diretto alla carotide e agli archi sistemici. Il sangue che entra nel seno venoso e nell’atrio destro arriva sia dal corpo che dalla pelle, dove acquista una modesta quantità di ossigeno. Il tronco aortico è presente solo negli anfibi.
Rettili la circolazione è ancora doppia ma incompleta. Il seno venoso è molto ridotto e gli atri sono completamente separati. Il ventricolo viene diviso completamente nei coccodrilli e in modo più rudimentale negli altri rettili. Nei coccodrilli il forame di panizza permette l’incompleta separazione dei due circoli utile in caso di apnea.

Uccelli sono presenti quattro camere ben separate. La circolazione è doppia e completa. I polmoni sono continuamente ventilati. Il seno venoso viene completamente incorporato nell’atrio destro, come nei mammiferi.

In pesci anfibi e rettili è presente solo il nodo seno- striale. In uccelli e mammiferi, oltre a questo, è presente anche il nodo atrio- ventricolare e il fascio di his.

I vasi sanguigni si sviluppano a livello delle isole sanguigne. Gli archi aortici vascolarizzano le branchie, i polmoni e i derivati faringei.
Condroitti del primo arco aortico resta solo la parte posteriore che forma l’arteria spiracolata.
Osteitti manca il primo e il secondo arco aortico
Pesci polmonati dal sesto arco aortico si dirama un’arteria polmonare che porta sangue ai polmoni non ossigenato.
Anfibi anuri il 5 arco è andato perduto mentre il 6 si dirama nell’arteria polmonare e nella pulmocutanea.
Rettili anche in questo caso il 5 non si ritrova e il 6 è diventato parte delle arterie polmonari.
Uccelli il 6 arco da origine sia al tronco polmonare che all’aortico, come nei mammiferi.

Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze