Erectus 1680 punti

Muscolo


Il tessuto muscolare rappresenta più della metà del peso di un individuo.

Funzioni del muscolo

• Locomozione (movimento, possibilità di spostarsi nello spazio o spostare parti del corpo)
• Manipolazione di oggetti
• Propulsione del contenuto di organi cavi (tubo digerente, vasi sanguigni)
• Svuotamento del contenuto di alcuni organi (vescica, utero al termine della gravidanza)
• Produzione di calore (utilizzo di energia per contrarsi ma molta di essa produce calore  termoregolazione)
• Produzione di suoni (per il linguaggio)
Il mantenimento della stabilità dell’ambiente interno (omeostasi) avviene anche da parte dei muscoli, tramite:
- Assunzione di cibo
- Respirazione
- Produzione di calore
- Fuggire da un pericolo

Classificazione del tessuto muscolare

Esistono tre tipologie di tessuto muscolare, che svolgono funzioni variegate:
1. Muscolo scheletrico
2. Muscolo cardiaco
3. Muscolo liscio
I muscoli vengono anche classificati in base alla presenza di caratteristiche striature visibili a livello microscopico in:
• muscoli striati = scheletrico e cardiaco
• muscolo non striato = liscio
In base al tipo di innervazione che ricevono, invece, vengono classificati in:
- muscoli volontari : sono innervati dal sistema nervoso somatico
- muscoli involontari : sono innervati dal sistema nervoso autonomo
Infine i muscoli possono essere classificati anche in muscoli scheletrici e muscoli viscerali.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email