Ominide 2005 punti

Faringe e laringe


La faringe è un canale muscolare lungo circa 13 cm, popolarmente indicata con il termine gola. È una via di passaggio comune per il cibo e per l’aria e comunica anteriormente con le cavità nasali per mezzo delle coane. L’aria entra nella parte superiore dalla cavità nasale, detta rinofaringe, e poi scende nell’orofaringe e nel laringofaringe, per passare poi nella laringe.
Il cibo entra nella bocca e poi procede insieme all’aria nell’orofaringe e nel laringofaringe; però, invece di entrare nella laringe, passa nell’esofago, situato posteriormente. Le tube uditive, che collegano la cavità del timpano con la faringe, sboccano nel rinofaringe. Vi è continuità tra le mucose di queste due regioni, quindi infezioni dell’orecchio medio (otite media) possono conseguire a infezioni faringee di vario tipo. Nella faringe si trovano anche aggregazioni di tessuto linfatico: le tonsille, importanti nel ruolo di difesa dell’organismo.

La laringe, che è anche l’organo della fonazione, dirige l’aria e il cibo nelle rispettive vie. Situata inferiormente alla faringe , è formata da otto strutture rigide costituite da cartilagine ialina e da una lamina di cartilagine elastica, l’epiglottide, la cui forma ricorda quella di un cucchiaio. La più grande delle cartilagini ialine è la cartilagine tiroidea, che ha la forma di uno scudo e sporge anteriormente, ed è comunemente detta pomo di Adamo. L’epiglottide, una sorta di «guardiano delle vie respiratorie», protegge l’apertura superiore della laringe. Quando non stiamo deglutendo, l’epiglottide lascia passare l’aria nelle vie respiratorie inferiori. Quando invece deglutiamo cibo o liquidi la situazione cambia drasticamente: la laringe viene spinta verso l’alto e l’epiglottide si inclina, chiudendo l’apertura della laringe; questo dirige il cibo posteriormente nell’esofago. Se nella laringe entra qualunque cosa che non sia aria, viene stimolato il riflesso della tosse, per espellere questo materiale e impedire che prosegua verso i polmoni. Parte della mucosa laringea si solleva a formare due pieghe, le pliche vocali, o corde vocali vere, che vibrano quando l’aria viene espulsa. Questa possibilità di vibrazione delle pliche vocali è alla base della fonazione. Il passaggio a forma di fessura tra le pliche vocali è la glottide.
Hai bisogno di aiuto in Anatomia e Fisiologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email