Ominide 361 punti

I mass media

I mass-media rappresentano i canali attraverso i quali la pubblicità raggiunge i consumatori. I più importanti sono:

  • la stampa;

  • Le affissioni;

  • La radio;

  • Il cinema;

  • La televisione;

  • Internet.
  • La stampa

    La stampa comprende principalmente i quotidiani e le riviste. Dopo la televisione è il più importante mezzo di comunicazione pubblicitaria.
    La principale caratteristica dei messaggi a mezzo stampa è la staticità, giacché slogan e immagini sono fissi, senza elementi di movimento. Per essere efficace, il messaggio visivo deve non solo armonizzare perfettamente le immagini, i colori e il testo dello slogan, ma anche comparire sulle riviste e sui quotidiani più adatti, cioè più diffusi tra i potenziali consumatori del prodotto reclamizzato. In questo tipo di pubblicità rientrano anche i dépliant e gli opuscoli commerciali recapitati a domicilio per posta.

    Le affissioni

    Cartelli, manifesti e insegne si affiggono su strutture apposite esposte in luoghi pubblici con l'obiettivo di fare pubblicità. Le affissioni rappresentano la cosiddetta pubblicità esterna e, nella maggior parte dei casi, sono visualizzate per pochi secondi, quindi devono avere un grande impatto visivo; perciò si privilegiano gli slogan brevi e immediati e le immagini semplici e nitide, ma anche inusuali, che coinvolgano emotivamente il passante. Per colpire l'attenzione del potenziale acquirente è anche importante la collocazione delle affissioni che devono essere posizionate in maniera strategica.

    La radio

    Negli ultimi decenni la radio ha perso il posto privilegiato che occupava prima dell'avvento della televisione, ma mantiene ancora un buon indice di ascolto. Infatti, viene usata da milioni di ascoltatori per accompagnamento e come sottofondo a molte attività quotidiane.
    Il messaggio auditivo si avvale di suoni allo scopo di attirare l'attenzione dell'ascoltatore e di sollecitare la sua fantasia. Si creano quindi melodie con testi brevi che richiamano immediatamente un dato prodotto. Per aumentare il potere persuasivo del comunicato radiofonico, lo slogan viene ripetuto molte volte fino a diventare un "tormentone".

    Il cinema

    Rispetto al passato, oggi la pubblicità al cinema è molto limitata, perché poco gradita agli spettatori, e consiste in brevi spot, analoghi a quelli televisivi, concentrati prima dell'inizio delle proiezioni dei film.

  • La televisione
  • La televisione è il mezzo grazie al quale la pubblicità ha raggiunto i livelli più alti di diffusione e di elaborazione.
    Il messaggio audiovisivo presenta il vantaggio di sommare in sé le caratteristiche del messaggio auditivo e di quello visivo e quindi la loro efficacia. Inoltre ha un'elevata capacità di penetrazione perché raggiunge un'enorme massa di pubblico, e quindi di potenziali consumatori.
    Gli spot televisivi hanno una struttura simile a un cortometraggio, con personaggi, dialoghi, ambientazioni, jingle e sceneggiatura. Gli spot pubblicitari durano mediamente tra 10 e 30 secondi. Per gli inserzionisti, il prezzo di un intervallo pubblicitario varia in funzione di diversi parametri: l'importanza della trasmissione che viene interrotta, la collocazione oraria, la durata dello spot e l'indice di ascolto previsto.
    Anche se lo spot rappresenta la principale forma di pubblicità televisiva, esistono altre forme per reclamizzare un prodotto, tra cui:

  • le sponsorizzazioni, che consistono nel finanziamento da parte di un'azienda, di un evento di un certo rilievo, a patto di ricavarne pubblicità per il proprio marchio o prodotto. La pubblicità realizzata mediante sponsorizzazioni può essere effettuata anche in contesti diversi da quello televisivo;

  • I video-clip, che servono soprattutto a lanciare le novità discografiche del momento.
  • Internet

    Internet è il più recente canale di comunicazione di massa. Le caratteristiche di questo mezzo, sono:

  • le flessibilità e l'interattività; nella rete è il singolo utente che, navigando, si appropria dei messaggi, in base a personali interessi ed esigenze, senza esitare a passare alla concorrenza;

  • La possibilità di raggiungere target sempre più specifici;

  • Il fatto che chiunque può accedere e fare pubblicità per se stesso;

  • La possibilità concreta per un'azienda di far conoscere il proprio prodotto a un bacino di utenza mondiale;

  • Il riscontro in tempi brevi degli effetti della campagna di comunicazione.

  • Infine è da evidenziare che i numerosi servizi offerti gratuitamente ai "navigatori" sono sostenuti dalla pubblicità.

    Hai bisogno di aiuto in Telecomunicazioni?
    Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
    Registrati via email