Tutor 41397 punti

biografia dello scienziato Stephen Hawking

Biografia di Stephen Hawking


Stephen William Hawking è stato uno tra i fisici teorici più importanti al mondo.
Nato l’8 gennaio del 1942 e deceduto il 14 marzo 2018, Hawking ha sostenuto teorie riguardanti molti campi, tra cui quelli della fisica e della matematica e non solo.
Il padre Frank Hawking, scienziato molto noto, garantì per lui un futuro roseo, permettendogli di intraprendere un percorso importante sin da bambino. In età giovanile ebbe anche la possibilità di studiare all’università di Oxford.
All’età di 13 anni, Stephen fu colpito da diverse febbri ghiandolari che gli avrebbero segnato la vita, causandogli problemi nella crescita.
Nonostante tutto, cominciò la sua crescita universitaria nel 1959, solamente che l’università di Oxford al tempo non forniva una formazione sulla matematica, per cui decise di intraprendere la carriera di fisico, laureandosi in Scienze Naturali.
Hawking finì gli studi presso l’università di Oxford conseguendo il massimo di voti e riuscendo anche a conseguire la lode. Tutto ciò che gli sarebbe servito successivamente sarebbe stato utile per accedere all’università di Cambridge nel campo della cosmologia.
I risultati ottenuti furono brillanti a tal punto che riuscì a passare tutti gli esami a pieni voti. Successivamente conseguì il dottorato in fisica teorica e in matematica applicata.
Fu proprio questa sua formazione a far affermare uno dei fisici più importanti della storia.

La sua carriera scientifica e la malattia


Nel corso della sua carriera scientifica Hawking si occupò di numerosi studi e di numerose questioni.
Il più noto è lo studio effettuato sui buchi neri, ma trattò anche temi legati all’origine dell’universo (Big Bang), alla cosmologia e alle singolarità gravitazionali nello spazio-tempo.
A segnare la sua vita furono le numerose malattie che lo colpirono negli anni:
Nel 1963 gli venne diagnosticata una malattia degenerativa ai motoneuroni, malattia che colpisce gli arti, impedendone la mobilità. Inizialmente iniziò a camminare col bastone e, col degenerare della malattia, fu costretto a stare sulla sedia a rotelle. Gli preannunciarono una speranza di vita di soli due anni.
Nonostante tutto la sua malattia fu meno problematica del previsto. Con il passare degli anni gli si bloccarono del tutto le parti del corpo ed ebbe qualche problema anche in merito all’uso delle corde vocali, però tutto ciò non incise sulla durata della sua vita.
Fu un caso strano il suo perché la SLA come tempo stimato di decorso prevede un massimo di 5-10 anni di vita.
I suoi problemi di salute aumentarono sempre più con gli anni fino a causare il blocco delle mani e di conseguenza non lasciandogli possibilità di scrivere. Nel 2011 gli fu impiantato un software che permetteva di riprodurre in suoni i suoi movimenti della bocca. Questo gli permise di continuare a scrivere.
Hawking aveva tre figli nati grazie all’unione con Jane Wilde, la fidanzata conosciuta prima della diagnosi del 1963 e sposata successivamente nel 1965.
A dare l’annuncio della sua morte nel 2018 avvenuta il 14 marzo sono stati proprio i figli, non rivelando i motivi del decesso del padre, dichiarando però il luogo della morte, ossia nella sua casa a Cambridge.


A cura di Federico con la supervisione di Giorgia

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email