L'astronomia

La geografia astronomica si occupa di descrivere la posizione dei corpi celesti mentre l'astrofisica. Comunque, sia la geografia astronomica sia l'astrofisica si occupano dello studio dei corpi celesti. I corpi celesti si dividono in due categorie. I corpi celesti che emettono luce propria, come ad esempio le stelle costituite da sostanze gassose e i corpi celesti che non producono luce propria, ma che riflettono quella delle stelle come i pianeti e gli asteroidi che, a differenza delle stelle sono prevalentemente solidi.
Le unità di misura utilizzate in astronomia sono: ;l'unità astronomica (UA)corrisponde a circa 150.000.000 KM (distanza media tra la terra e il Sole; e l'anno luce che corrisponde alla misura della distanza percorsa dalla luce in un anno e cioè circa 40420000000000 KM.
Il Sole è la stella più vicina a noi, mentre la seconda è Proxima Centauri che dista dalla Terra 4,3 anni luce e cioè circa 40420000000000 KM.

L'universo è costituito da miliardi di galassie e anticamente veniva rappresentato con una sfera celeste. La sfera celeste è una rappresentazione utilizzata dall'uomo per individuare la posizione dei corpi celesti. Le galassie sono ammassi costituiti da miliardi di stelle e nebulose (gas e polvere. La parte centrale è quella più ricca di stelle ed emette una maggiore quantità di radiazione. Più ci si allontana dal centro, più le stelle diminuiscono e aumenta la quantità di nebulosa.

Hai bisogno di aiuto in Geografia astronomica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità