Ominide 4479 punti

Esistono 2 filoni di pensiero:
-alcuni ritengono il rinascimento una parte dell'umanesimo,come l'evoluzione del pensiero umanistico.
-altri è visto come un qualcosa di completamente separato,come una rinascita delle arti e del pensiero. Poichè l'umanesimo si sviluppa più a livello letterario e filosofico,il rinascimento invece mantiene gli stessi principi dell'umanesimo però questa rinascita è relativa a tutte le arti.
Il medioevo era considerata l'età delle tenebre,in contrapposizione al proprio periodo che secondo i rinascimentali era pieno di luce.
Gli aristotelici dell'età rinascimentale si occuparono dei problemi logico-gnoseologici e di problemi fisici. Essi approfondirono i problemi logici e metodologici e nacque l'espressione "metodo scientifico".
Il massimo esponente dell'Aristotelismo fu Pietro Pomponazzi,il quale sostenne il principio di naturalità,secondo cui tutti gli eventi possono essere spiegati sulla base di cause naturali e dell'esperienza.

A partire dalla seconda metà del 1300 in poi si iniziò a considerare l'antichità classica latina e greca come un punto di riferimento e venne dato valore agli studi riguardanti le humanae litterae.
Per Umanesimo si intende l'inizio di un nuovo periodo nella storia della cultura e del pensiero.

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email