blakman di blakman
VIP 9176 punti

Eugenio Montale

vita e opere di Montale

Eugenio Montale nasce a Genova nel 1896 da un`agiata famiglia borghese. Pur frequentando scuole tecniche, Eugenio Montale coltiva interessi letterari,studia musica e canto e presto si dedica completamente alla poesia e alla letteratura.Tornato a Genova dopo la guerra, durante la quale e` stato ufficiale al fronte, frequenta gli ambienti letterari e conosce fra gli altri Italo Svevo, di cui apprezza, per primo in Italia, l`opera e lo stile. Nel 1925 Eugenio Montale pubblica il suo primo libro di versi, "Ossi di seppia", e si trasferisce a Firenze, dove collabora a importanti riviste letterarie. Nel 1929 e` nominato direttore della biblioteca del Gabinetto Visseux di Firenze, ma nel 1938 perde il posto per il suo impegno antifascista e vive grazie a collaborazioni editoriali e traduzioni di testi letterari. La sua seconda raccolta, "Le occasioni", lo conferma esponente di spicco della nuova poesia italiana. Dopo la guerra Montale si iscrive al Partito di azione, ma la sua esperienza politica e` breve; ben presto si dedica al giornalismo, collaborando al "Corriere della Sera", e nel 1967 e` nominato, per i suoi meriti letterari, senatore a vita. Eugenio Montale muore a Milano, dove si era trasferito da oltre vent'anni, nel 1981. Negli anni Sessanta e Settanta pubblica altre importanti raccolte di poesie, fra cui "Satura", dedicata alla moglie morta. Nel 1975 riceve il premio Nobel per la letteratura. Nel discorso tenuto in occasione della consegna del premio Nobel Montale dice:"...io sono qui perché ho scritto poesie,un prodotto assolutamente inutile, ma quasi mai nocivo e questo è uno dei suoi titoli di nobiltà".

Hai bisogno di aiuto in Eugenio Montale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email