Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Riassunto esame Psicologia Dinamica, prof. Ciambelli, libro consigliato Il Caso di Dora di Freud

Riassunto per l'esame di Psicologia Dinamica, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente "Il Caso di Dora" di S. Freud.
Il testo riporta un'attenta analisi dei sintomi isterici e dei sogni della paziente.

  • Esame di Psicologia dinamica docente Prof. M. Ciambelli
  • Università: Napoli Federico II - Unina
  • CdL: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche
  • SSD:
I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Marty Ten di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicologia dinamica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Napoli Federico II - Unina o del prof Ciambelli Maria.
Compra 7.99 €

Media: 5

  • 16
  • 24-10-2013
Pagine totali: 9
 
di 9
 
+ -
 
>
Riassunto esame Psicologia Dinamica, prof. Ciambelli, libro consigliato Il Caso di Dora di Freud
Scrivi la tua recensione »

Recensioni di chi ha scaricato il contenuto

Anteprima Testo:
-Caso Dora1. Il caso Il caso clinico di Dora risale alla fine del 1900. L’analisi durò per la precisione undici settimane (3 mesi) e il caso è riportato in qualità di frammento poiché il processo di terapia fu interrotto per iniziativa della paziente. La nevrosi isterica di cui Dora soffriva non ebbe quindi modo di essere risolta, ma da quanto ci è pervenuto la paziente giunse a sposarsi e morì alla fine degli anni Quaranta. Il caso fu pubblicato nel 1905 insieme ai Tre saggi sulla sessualità. L’importanza di questo caso risiede per Freud soprattutto nel fatto che tramite l’analisi di questo caso egli ha potuto mettere in evidenza alcune tecniche e scoperte teoriche di grande rilievo:    
Il valore dell’analisi dei sogni nel procedimento analitico; Le motivazioni cliniche dell’isterismo; Il valore della disposizione corporea nei confronti del disturbo psichico; Lo stretto rapporto tra sintomo nevrotico e perversioni sessuali rimosse.
Il titolo originario del saggio proposto era Sogni ed isteria, poiché Freud intendeva, tramite la pubblicazione del Caso Dora, dimostrare come l’interpretazione dei sogni fosse legata alla storia di un trattamento e come essa possa diventare una chiave per colmare le amnesie e spiegare i sintomi. Freud si pone inoltre il problema della ricostruzione del caso dovuto all’impossibilità di prendere appunti durante le sedute per evitare di mettere in allarme o in soggezione la paziente. Per questo motivo, egli rivela la sua abitudine di trascrivere tutto quanto appreso nella seduta solo alla fine di quest’ultima. Inoltre, egli precisa che durante le sedute è sempre e soltanto la paziente a scegliere l’argomento di cui discutere, così che sia il suo inconscio a mostrare a quali elementi superficiali voglia aggrapparsi. 2. La definizione della storia clinica Nell’Interpretazione dei sogni, Freud già mostrava come i sogni in generale possano essere interpretati e come si possano infine riconoscere in essi delle costruzioni mentali perfettamente coerenti, cui è possibile assegnare un ruolo ben preciso nella dinamica della vita psichica. Il caso Dora rappresenta una delle rare dimostrazioni pratiche della tecnica dell’interpretazione dei sogni. Il sogno è, infatti, uno dei canali attraverso i quali la coscienza può essere arricchita di materiale psichico che, a causa della resistenza opposta alla sua soddisfazione, è stato espulso dalla coscienza o rimosso, divenendo patogeno. Il sogno è quindi una delle vie tramite cui il processo di rimozione può essere eluso. Freud evidenzia inoltre il fatto che non è possibile ricostruire la storia della malattia di un qualunque paziente facendo affidamento soltanto su quanto riferito dai parenti, poiché ne verrebbe fuori una ricostruzione alquanto confusa. Altresì non è però possibile una ricostruzione tramite le sole informazioni fornite dal paziente, poiché essi sono incapaci di fornirci dati affidabili circa loro stessi. Tracciando la stori
Contenuti correlati
Trova ripetizioni online e lezioni private