Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Fisica medica - termodinamica

Appunti di Fisica medica su: trasformazioni termodinamiche e primo principio della termodinamica, concetto di trasformazioni termodinamiche, formule empiriche ed esempi pratici, trasformazioni reversibili e irreversibili, trasformazioni isocore.

  • Per l'esame di Fisica Medica del Prof. V. Capozzi
  • Università: Foggia - Unifg
  • CdL: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
  • SSD:
Download Gratis

Voto: 5 verificato da Skuola.net

  • 13
  • 08-01-2013
di 59 pagine totali
 
+ - 1:1 []
 
< >
Fisica medica - termodinamica
Scrivi la tua recensione »

Recensioni di chi ha scaricato il contenuto

Anteprima Testo:
TRASFORMAZIONI TERMODINAMICHE & PRIMO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA Trasformazioni termodinamiche e Primo principio della termodinamica 1 Trasformazioni termodinamiche Ø  Consideriamo un gas contenuto in un cilindro le cui pareti siano isolate termicamente. La base del cilindro sia a contatto con una sorgente di calore a temperatura T. A h F Q Parete conduttrice Termostato a temperatura regolabile In queste condizioni il sistema trovasi in uno stato termodinamico caratterizzato da una Pi , Vi , Ti , e dallo stato del gas (es. liquido, vapore etc.) Ø  Ora supponiamo di aumentare la T del termostato di ΔT, in modo che una certa Q venga ceduta al gas. Trasformazioni termodinamiche e Primo principio della termodinamica 2 Ø  Si osserva che la P aumenta e non appena Pint > Pext il pistone si solleva di un tratto h e quindi V aumenta, come pure la T, fino ad avere un nuovo stato termodinamamico con i parametri Pf , Vf , Tf Si dice che il gas ha subito una trasformazione termodin... Espandi »amica passando dallo stato iniziale i → (Pi , Vi , Ti) allo stato finale f → (Pf , Vf , Tf ). Ø  Se le variazioni di P, V, e T avvengono lentamente, in modo che istante per istante la T sia la stessa in tutto il gas, (cioè tale che il gas sia in equilibrio termico), allora il gas ha un ben definito valore di P, V, T, in ogni stadio intermedio del processo. Tali processi si chiamano “quasi - statici o reversibili” Trasformazioni termodinamiche e Primo principio della termodinamica 3 Ø L’importanza di queste trasformaz. TD è quella di poter essere rappresentate da curve continue nel piano P-V. P Pi i A Trasformazione reversibile o quasi statica Pf f Vi Vf ds F P,V,T V Parete conduttrice Termostato a temperatura regolabile Trasformazioni termodinamiche e Primo principio della termodinamica 4 Ø  Il pistone sollevandosi compie un lavoro verso l’esterno. Calcoliamo il lavoro per questo tipo di processo dL = F ⋅ d s = PAds = PdV ⇒ f Vf L = ∫ dL = ∫ PdV i Vi Ø  In generale, la P non resta costante durante la trasformazione ⇒ Vf Ø  L’integrale ∫ PdV può P Vi i essere valutato graficamente: Pi L = area sotto la curva tra Vi e Vf PdV A Pf f ds F Q P,V,T T + ΔT Parete conduttrice Vi dV Vf V Termostato a temperatura regolabile Trasformazioni termodinamiche e Primo principio della termodinamica 5 Trasformazioni reversibili e irreversibili P f T1 P1 V 1 Tf = Ti T = costante Ti = Tf i Tf = costante = Ti V Ø  In una trasformazione reversibile, durante t « Comprimi
Contenuti correlati