Home Invia e guadagna
Registrati

Password dimenticata?

Registrati ora.

Diritto romano

Appunti di Storiadel diritto romano contenenti i principali concetti della materia, tra i quali: le linee di storia della Costituzione romana, le Istituzionidi Romadurante la monarchialatina (familiae, gentes, rex), i comizi curiati, i sacerdoti, Ius

... Espandi »e Fas, la monarchia etrusca (dal Basileus al Tyrannos, tattica oplitica e ordinamento centuriato). « Comprimi
Compra 2.99 €

Media: 5

  • 6
  • 06-12-2012
di 47 pagine totali
 
+ - 1:1 []
 
< >
Diritto romano
Scrivi la tua recensione »

Recensioni di chi ha scaricato il contenuto

Anteprima Testo:
1 PUNTUALIZZAZIONE PRELIMINARE - Non si può postulare l’esistenza, dalle origini a Giustiniano (565 d.C.), di un unico ordinamento. Al contrario, la vicenda storica del diritto romano è caratterizzata da molteplici rotture e da rinnovamenti pressoché completi in molti aspetti fondamentali. Cambia più volte il gruppo sociale, nella sua composizione etnica, nella sua base economica, nelle sue concezioni religiose (p. es. dalla religione politeistica tradizionale al Cristianesimo come vera e propria «religione di Stato», nelle sue forme politiche (dalla monarchia delle origini, alla Repubblica, al Principato, infine al cosiddetto Dominato). - Scopo fondamentale di ogni periodizzazione è quello di isolare i punti di svolta fondamentali della vicenda storica. L’intero arco temporale, che più da vicino ci riguarda, può essere suddiviso in quattro diversi periodi: 1) Le Origini; 2) La Repubblica, dal 509 a 27 a.C., con due sottoperiodi: Repubblica arcaica, secoli V e IV a.C.; Me... Espandi »dia e Tarda Repubblica, secoli III, II e I a.C.; 3) Il Principato: 27 a.C. - 235 d.C., suddivisibile in due sottoperiodi fondamentali: l’Alto Principato, da Augusto a Traiano; il Medio Principato, da Adriano (117 d.C.) alla fine della dinastia severiana (235 d.C.); 4) Il cinquantennio compreso tra il 235 e il 283 d.C. è definibile, nel suo complesso, come l’età della cosiddetta «Anarchia militare» e prelude all’Impero Tardoantico (il Dominato), da Diocleziano (284 d.C.) a Giustiniano (565 d.C.). PARTE I LINEE DI STORIA DELLA COSTITUZIONE ROMANA∗ I. LE ORIGINI. LA FASE PROTOURBANA NEL LAZIO E LA ‘FONDAZIONE’ DI ROMA - Tra l’830 e il 770 a.C. il sistema di insediamento individuabile nei comprensori più importanti del Latium vetus1, come i Colli Albani, Roma e Gabii, era costituito da un insieme di piccoli abitati vicini e, tra loro, reciprocamente interrelati sul piano religioso e politico. Il fondamento di tutto il sistema sociale era costituito dalla famiglia, intesa nella più rigida unità patriarcale. Il progenitore vivente del gruppo era signore assoluto delle cose e delle persone, che regolava ai fini della sopravvivenza della famiglia, disciplinandone ordine interno e organizzazione economica. Il pater era capo e sacerdote: nella domus tutti gli erano sottoposti, dalla moglie ai figli, alle loro mogli, ai nipoti, agli eventuali servi. Nelle fasi più antiche, la società laziale doveva presentare un’organizzazione interna di tipo ‘egualitario’, fondata « Comprimi
Contenuti correlati