Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Diritto commerciale. Vol 1 Diritto dell'impresa, Campobasso - Riassunto

Rissunto di Diritto commerciale e diritto dell'impresadal di Campobasso. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: l'imprenditore, Statuto generale dell’imprenditore, nozione economica, i requisiti giuridici, l’impresa come attività pro

... Espandi »duttiva. « Comprimi
  • Per l'esame di Diritto Commerciale del Prof. M. De Mari
  • Università: Verona - Univr
  • CdL: Corso di laurea in economia aziendale (VERONA, VICENZA)
  • SSD:
Compra 4.99 €

Voto: 5 verificato da Skuola.net

  • 128
  • 17-01-2013
Scrivi la tua recensione »

Recensioni di chi ha scaricato il contenuto

Anteprima Testo:
CAP. 1 L’IMPRENDITORE 1. IL SISTEMA LEGISLATIVO. IMPRENDITORE E IMPRENDITORE COMMERCIALE Nel nostro sistema giuridico la disciplina delle attività economiche ruota intorno allaTipi di imprese figura dell’imprenditore. Ma la disciplina non è identica per tutti gli imprenditori. Il c.c. distingue diversi tipi di imprese e di imprenditori in base a tre criteri:  in base all’oggetto dell’impresa, si distingue fra imprenditore agricolo e imprenditore commerciale;  in base alla dimensione dell’impresa, si distingue fra piccolo imprenditore e imprenditore medio-grande;  in base alla natura del soggetto che esercita l’impresa, si distingue fra impresa individuale, società e impresa pubblica. Tipi di Il c.c. detta innanzitutto un corpo di norme applicabile a tutti gli imprenditori, detto statuti statuto generale dell’imprenditore. Comprende la disciplina dell’azienda, dei segni distintivi, della concorrenza e dei consorzi e di alcuni contratti. Poi, detta lo statuto dell’imprenditore comm... Espandi »erciale che disciplina l’iscrizione nel registro delle imprese con effetti di pubblicità legale, la rappresentanza commerciale, le scritture contabili, il fallimento e le procedure concorsuali. Nel sistema del c.c. la qualifica di imprenditore agricolo e piccolo imprenditore ha rilievo solo al fine di delimitare l’ambito di applicazione dello statuto dell’imprenditore commerciale. Infatti, imprenditore agricolo e piccolo imprenditore (anche commerciale) sono esonerati dalla tenute delle scritture contabili, dall’assoggettamento alle procedure concorsuali, mentre è stato esteso ad essi l’obbligo dell’iscrizione nel registro delle imprese. Anche la distinzione fra impresa individuale, società e impresa pubblica rileva essenzialmente al fine di definire l’ambito di applicazione dello statuto dell’imprenditore commerciale. Infatti, le società commerciali ( diverse dalla s.s.) sono tenute all’iscrizione nel registro delle imprese con effetti di pubblicità legale, anche se l’attività esercitata non è commerciale. (art. 2200)1 Con la riforma delle società del 2006 è stata soppressa la regola per cui le società non potevano essere mai considerate piccoli imprenditori; regola per cui le società erano sempre espose al fallimento se esercitavano attività commerciale. Gli enti pubblici che esercitano impresa commerciale sono sempre sottratti alla disciplina dell’imprenditore commerciale. In ogni caso non sono mai esposti al fallimento. 1 Art. 2200 Società Sono soggette all'obbligo dell « Comprimi
Contenuti correlati