Dante, Inferno, canto I, v. 48

Questo appunto si riferisce al corso di Filologia della letteratura italiana mod. A tenuto dal professor Letterio Cassata. Al v. 48 del canto I dell'Inferno nell'edizione di Petrocchi si legge 'tremesse', considerata lectio difficilior. Nell'apparato critico è riportata la variante temesse e la variante, minoritaria, tremisse. I commentari antichi erano concordi nel leggere 'temesse'. 'Tremesse' è lezione di due commentari quattrocenteschi. Con 'temesse' si ha l'attribuzione di un sentimento umano, il timore, a un entità inanimata, 'l'aere'. Si tratta di un artificio stilistico noto ai poeti latini e presente anche in altri passi della Commedia dantesca: Inf. VII, 22; Purg. I,25. Bisogna storicizzare il criterio della lectio difficilior.

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Atreyu di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filologia della letteratura italiana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Tor Vergata - Uniroma2 o del prof Cassata Letterio.

Altri contenuti per Filologia della letteratura italiana

 
2.99 €
 

Edizione genetica


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €
 

Dante, Paradiso 1


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €
 

Cavalcanti e Dante


· Tor Vergata - Uniroma2
2.99 €

Altri contenuti per Lettere

Trova ripetizioni online e lezioni private