I protisti

Tra i protisti dobbiamo ricordare l'esistenza di alcune specie parassite dell'uomo, causa di malattie infettive.
Il plasmodio, in particolare, è all'origine della malaria, una malattia ancora molto diffusa nel mondo.
Il parassita si riproduce in parte all'interno della zanzara (l'ospite intermedio, che non subisce danni), che lo passa all'uomo (ospite finale, che subisce i danni) durante la puntura.
Nell'uomo, dunque, compie la seconda parte del proprio ciclo vitale, riproducendosi e diffondendosi nel sangue, a spese dei globuli rossi.
La malattia del sonno è causata invece dal flagellato tripanosoma, che compie, in modo simile al plasmodio, un doppio ciclo vitale: nella mosca tse-tse e nell'uomo.
Pungendo l'uomo, infatti, la mosca si infetta del tripanosoma, che poi passerà ad un altro uomo con la successiva puntura.
Registrati via email