Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

Terremoti - Scale di misurazione

Appunto sulle scale di misurazione dei terremoti

E io lo dico a Skuola.net
I terremoti
Detto anche sisma, il terremoto è una vibrazione del suolo che si verifica quando le rocce, sottoposte a pressioni, improvvisamente si rompono, liberando di colpo l’energia che avevano accumulato. Il punto di origine del terremoto viene chiamato ipocentro e si trova sutto la crosta terrestre, mentre il corrispondente punto in superficie viene detto epicentro.
L’energia che si libera in un terremoto è tanto maggiore quanto il periodo di “ricarica”, cioè il periodo durante il quale l’energia si è accumulata. In genere ogni evento sismico è costituito da una prima scossa, più forte, seguita da una sequenza di scosse d’assestamento, dette complessivamente sciame sismico.
Esistono due scale di misurazione, la scala Mercalli e la scala Richter.
La scala Mercalli valuta l’intensità di un terremoto prendendo in considerazione gli effetti del sisma sulle cose e sulle persone. Nella sua versione attuale, comprende una serie di gradi di intensità crescente che vanno da I a XII.
Per calcolare l’energia di un terremoto si fa riferimento a una formula elaborata nel 1935 dal sismologo americano C.F. Richter da cui si ottiene la grandezza detta magnitudo che arriva fino a 10 e che, superato questo valore, rappresenta sismi di carattere totalmente distruttivo.
Contenuti correlati
Registrati via email