Ominide 370 punti

Rodari, Gianni - La strada che non andava in nessun posto

All' uscita di un paese vi erano tre strade, una delle quali, secondo gli abitanti del paese, non portava in nessun posto. Un certo Martino, che viveva in quel villaggio, cercava inforfazioni, fin dalla tenera età, su questa strada non ricevendo mai le risposte che desiderava. un giorno, però, tanta era la sua curiosità che decidette di recarsi alla misteriosa strada e di attraversarla. Passò per viali arbustosi e alberati, finchè giunse ad una grandissima villa, preceduto da un cane che gli era corso incontro scodinzolando. Qui lo aspettava una signora ricca e molto bella che invitò Martino nel suo castello e insisteva affinchè il ragazzo si caricasse di gioielli e pietre preziose di cui erano colmi bauli e casse presenti in tutto il castello. Martino non esitò e riempì un carretto che la bella signora gli aveva messo a disposizione. Al paese, dove ormai era stato dato per morto, Martino viene accolto da eroe e molti abitanti del paese, udito il suo racconto, si recarono sulla strada, ma non raggiunsero il castello poichè solo Martino,che aveva creduto fermamente in una qualsiasi meta di quella strada, era stato degno di essere protagonista della favola.

Registrati via email