Mito 2715 punti

La biografia di Gianni Rodari

Gianni Rodari nasce il 23 ottobre 1920, si diploma nel 1937 alle Magistrali e si iscrive alla Facoltà di Lingue, non laureandosi mai.
La perdita di due cari amici in guerra lo inducono a prendere contatti con la Resistenza e ad iscriversi al Partito Comunista Italiano (1 maggio 1944).
Con la Liberazione (25 aprile 1945) inizia la sua attività di giornalista fino ad arrivare a L'Unità nel 1947.
Del 1951 è la pubblicazione del suo libro Il manuale del Pioniere, il primo della serie pedagogica; in questo stesso periodo viene scomunicato dal Vaticano e le sue opere arse al rogo.
Nel 1953 fonda l'Avanguardia della FGCI (Federazione Giovanile Comunista Italiana); 5 anni più tardi inizia la collaborazione con la RAI e BBC, come autore del Giocagiò. Gli viene assegnato il "premio Andersen" nel 1970.
La figura di Rodari è collegata, in primo luogo, con l'opera pedagogica La Grammatica della Fantasia; introduzione all'arte di inventare storie. Accanto a questa si ricordano: Filastrocche in cielo e in terra, Il libro degli eroi, favole al telefono, Il gioco dei quattro cantoni.
Morì nel 1980 per un collasso cardiaco, in seguito ad un'operazione alla gamba.

Registrati via email