Traduzione di Paragrafo 12, Libro 1 Capitolo 1 di Vitruvio

Versione originale in latino


At fortasse mirum videbitur inperitis, hominis posse naturam tantum numerum doctrinarum perdiscere et memoria continere. Cum autem animadverterint omnes disciplinas inter se coniunctionem rerum et communicationem habere, fieri posse faciliter credent. Encyclios enim disciplina uti corpus unum ex his membris est composita. Itaque qui a teneris aetatibus eruditionibus variis instruuntur, omnibus litteris agnoscunt easdem notas communicationemque omnium disciplinarum, et ea re facilius omnia cognoscunt. Ideoque de veteribus architectis Pytheos, qui Priene aedem Minervae nobiliter est architectatus, ait in suis commentariis architectum omnibus artibus et doctrinis plus oportere posse facere quam qui singulas res suis industriis et exercitationibus ad summam claritatem perduxerunt. Id autem re non expeditur.

Traduzione all'italiano


Ma forse sembrerà sorprendente agli inesperti che la natura dell'uomo possa apprendere e ricordare un così gran numero di scienze. Quando però avranno notato che tutte le scienze hanno fra di loro una connessione e una linea comune (lett. comunicazione), crederanno facilmente che ciò è possibile. Infatti la scienza enciclopedica, come un corpo unico, è composto di queste membra; e così coloro che fin dalla più tenera età sono istruiti con insegnamenti variati, in tutti i rami delle lettere, riconoscono gli stessi tratti distintivi e le reciproche relazioni di tutte le scienze e con ciò conoscono tutto più facilmente. Perciò fra gli antichi architetti Piteo, che a Priene ha magistralmente edificato il tempio di Minerva, dice, nelle sue memorie, che è necessario che l'architetto, in tutte le arti e le scienze, possa fare più di coloro i quali, con la loro abilità e i loro esercizi, hanno portato alla più alta fama le singole discipline. Ciò, tuttavia, non è necessario.

Trova ripetizioni online e lezioni private
Study break