Mappa concettuale sull'America

Mappa concettuale per l'esame di terza media che analizza gli Stati Uniti d'America da più punti di vista,mostrandone i vari aspetti,dalla musica alla politica alla geografia e allo sport.

Allegati
Questo appunto contiene 1 file allegato

Questo download è disponibile soltanto per gli utenti registrati.
Dimensione: 24 kB, scaricato 13 volte

E io lo dico a Skuola.net

Gli Stati Uniti d'America


Gli Stati Uniti occupano la parte centrale dell’America settentrionale e si trovano a sud del Canada e a nord del Messico. Il territorio si suddivide in tre sezioni: il Mainland, area delimitata a nord dal Canada e a sud dal Messico, l’Alaska, che si trova a nord-ovest del Canada, caratterizzata da alte montagne come il monte McKinley (6194 m) e soggetta a forte attività sismica e l’ultima sezione è l’arcipelago delle isole Hawaii, nell’Oceano Pacifico a 3000 km dalla costa occidentale.
Il sistema idrografico è molto ricco, nella pianura degli Stati Uniti si trova il grande bacino idrografico formato dal Mississipi e dai sui affluenti, fra cui il principale è il Missouri. La costa occidentale è alta e rocciosa quella orientale è piuttosto bassa. Ad eccezione dell’Alaska, soggetta ad un clima subpolare, e delle Hawaii ai tropici, gli Stai Uniti rientrano per la maggior parte in una zona temperata anche se ci possono essere variazioni locali e stagionali notevoli. Il Mainland è fortemente influenzato dalle correnti oceaniche, il nord-est bagnato dalla corrente fredda del Labrador si distingue per inverni rigidi mentre il sud-est è caratterizzato da un clima mite grazie alla corrente del Golfo. Le pianure centrali sono influenzate da venti caldi provenienti dal Messico in estate e da quelli freddi d’inverno dal Canada mentre la fascia occidentale lambita dalle correnti del Pacifico, ha un clima più mite soprattutto nella parte meridionale. Con circa 315 milioni di abitanti gli Stati Uniti sono uno dei paesi più popolosi del mondo. La maggioranza della popolazione, circa l’80 % vive nelle aree urbane. Lungo la costa orientale si estende la Megalopoli Atlantica, un’area superurbanizzata formata da grandi agglomerati: New York con 18,7 milioni di abitanti, la capitale Washington con 6 milioni di abitanti, Philadelfia con 5,8 milioni, Atlanta, Miami e Boston con 4,5 milioni. Mentre a ovest le città più popolose sono: Los Angeles con 13 milioni di abitanti, Hollywood, Beverly Hills e San Francisco. Gli USA sono una repubblica federale presidenziale formata da 50 stati, 48 dei quali si trovano nel Mainland. Ciascuno degli stati è dotato di una costituzione, di un parlamento e di un governo, coordinato da un governatore eletto ogni 4 anni. Vi sono due principali partiti politici, quello Repubblicano e quello Democratico, che si alternano al governo del paese dalla seconda metà dell’ ‘800.
Nell’autunno del 1929 una grave crisi colpì l’economia dei paesi industrializzati, che fu determinata da una sovrapproduzione di merci che il mercato non riusciva ad assorbire. Negli Stati Uniti, dove la produzione era più alta, la crisi assunse toni drammatici, perché i prodotti americani non trovavano in Europa gli acquirenti e restavano invenduti, Le industrie americane dovettero ridurre la produzione e licenziare gli operai.
Registrati via email
Contenuti correlati
  • Ci dispiace, non ci sono appunti correlati.
In evidenza