Video appunto: Società nel XVII secolo

Società nel XVII secolo



Anglicani contro puritani


La lotta tra anglicani e puritani rifletteva i cambiamenti politici in Inghilterra a partire dal XV secolo, infatti il centro del potere si è spostato dalla casa del Signore alla casa dei Comuni. Inoltre il conflitto era anche religioso perché la mentalità e gli interessi delle classi mercantili erano più adatti al puritanesimo.



Il fascino dei puritani


L'appello dei puritani alle classi mercantili può essere riassunto come segue:
- l'austerità si adattava bene al loro stile di vita: il lavoro era la loro occupazione principale;
- la predestinazione: avere Dio dalla propria parte significava avere successo nei propri affari;
- l'individualismo in materia commerciale: questa era la base della rivoluzione industriale del XVIII secolo.

Nuovi svaghi culturali e sociali dopo la restaurazione


Il restauro ha voluto ricreare uno standard comune di valori; tutti hanno partecipato a quest'opera di ricostruzione. Gli scrittori, in particolare, diventano le guide morali della società. I primi anni del restauro furono segnati da due tragici eventi: nel 1665 la grande peste e negli anni successivi il grande incendio di Londra distrusse gran parte della città.

La ricostruzione di Londra


Dopo il grande incendio Londra fu ricostruita più bella e potente di prima.

Influenza francese


Negli anni del regime puritano la corte di Stuart era andata in esilio in Francia. Quando la monarchia fu restaurata, gli Stuart riportarono in Gran Bretagna il gusto della moda e delle buone maniere e un grande amore per il piacere. La corte ha dato il tono dell'epoca.


Il carattere britannico



Durante la restaurazione nuovi sentimenti si radicarono nel carattere britannico: la tolleranza in materia religiosa e il buon senso (ben esemplificato dalle opere del filosofo Locke).