Ominide 4567 punti

Neolithic Package


Secondo Childe la ceramica è il primo materiale artificiale. Con questa manifattura iniziano le pirotecnologie, procedimenti di produzione di nuovi materiali non esistenti in natura (ad es vetro) ottenuti trasformando materie prime attraverso l’uso del fuoco.
A questo punto il pacchetto neolitico (Neolithic Package) è completo cioè si raggiunge la piena civiltà neolitica (agricoltura, allevamento, ceramica, nuove tecnologie litiche, tessitura, sedentarietà, ecc…)
Lubbock conia il termine neolitico proprio per far riferimento alla nuova tecnologia litica che si afferma, che è la pietra levigata con cui si producono lame di asce.


Per ottenere terreni da coltivazione o pascolo si utilizza anche il fuoco (un tratto di bosco veniva tagliato e dato alle fiamme, lo strato di cenere che si otteneva rimaneva molto fertile per un paio d’anni)
Altra tecnologia importante è il falcetto per la mietitura, che era già stato usato dalla civiltà natufiana.
Con il neolitico si afferma anche la capacità di ottenere dei filati e tessuti. La filatura si ottiene con il movimento di rotazione del fuso, asticella lignea appesantita da un volano in terracotta: la fusaiola. La tessitura si serve del telaio.
A partire dal mesolitico si abbandona l’arte naturalistica e si passa a raffigurazioni astratte, fatte di simboli.
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email