blakman di blakman
VIP 9176 punti

Alexandr Archipenko - Incontro di pugilato


L'ucraino Alexandr Archipenko, che aveva studiato pittura e scultura presso la Scuola di Kiev, arrivò a Parigi nel 1908. Anche lui, come molti artisti di quegli anni, rimase colpito non solo dalla scomposizione cubista, ma anche dalle forme pure ed essenziali delle arti antiche africane e orientali. Le suggestioni della scultura egizia, assira e greca arcaica si coniugarono e sintetizzarono nella sua arte con le immagini derivanti dalla cultura d'origine. Incontro di pugilato è un chiaro esempio del linguaggio scultoreo dell'artista, nel quale forme semplificate, ridotte alla pura struttura, acquisiscono un'impostazione monumentale. Sfruttando il soggetto, la lotta fra due uomini, Archipenko ha rotto la massa della materia e bloccato le due figure in un'immagine di grande solidità, in cui i volumi concavi si armonizzano e dialogano con quelli convessi. In quest'opera si può notare una tendenza originale rispetto alla tradizione scultorea classica: l'artista, infatti, scavando la materia, ha conferito importanza plastica e non solo al corpo modellato e alla massa scultorea, ma anche ai vuoti che si vengono a creare fra le parti di essa.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017