Come sopravvivere alle scuole medie: guida e trucchi per farcela

Redazione
Di Redazione

I cambiamenti sono sempre difficili, e sicuramente il più delle volte dopo averli affrontati si capisce che tutta quella paura era in realtà immotivata, dovuta solo alla nostra immaginazione che tende a gonfiare i problemi oltremisura. Tuttavia è importante avere qualche dritta su come poter affrontare al meglio questa apparentemente difficile novità: il passaggio alla scuola media. In quest'articolo ci soffermeremo su questo cambiamento che sancisce un piccolo, ma importantissimo passo verso il mondo degli adulti. E’ normale provare ansia o preoccupazioni, ma la cosa più importante è saper gestire questi forti sentimenti. Anche perché se incanalati nella giusta maniera ti potrebbero rendere più attento ad eventuali errori da non commettere e quindi superare facilmente.

Gli amici delle elementari

Il primo consiglio da seguire è quello di iniziare a conoscere l’ambiente che andrai a frequentare. Anche se molte volte la scelta è presa dai tuoi genitori, comincia ad informarti con i tuoi compagni di classe su quale scuola hanno intenzione di scegliere. Molto probabilmente ce ne saranno alcuni che verranno con te, e questo è già importante perché l’unione fa la forza, soprattutto per aumentare il senso di tranquillità fin da subito.

Dare una buona impressione

Ricordati sempre che i nuovi professori non ti conoscono e per ciò è importante fin da subito dare una buona impressione. Infatti presentarsi nel modo sbagliato suscita spesso negli insegnati una cattiva sensazione che potrebbe incollartisi addosso per tutti e tre gli anni. Il primo giorno di scuola abbi la premura di scegliere un banco non in prima fila, ma neanche nelle ultime. Infatti posizionati nelle file centrali avrai notevoli vantaggi in quanto i professori tendono a etichettare come scansafatiche gli alunni dell’ultimo banco, e al contrario stando proprio davanti alla cattedra si rischia di essere troppo esposti ad interrogazioni e rimproveri.

I compiti per casa

Un altro consiglio che riguarda sempre il rapporto con i professori sono i compiti. Infatti dopo le prime settimane cominciano a diventare sempre di più e presentano una maggiore complessità. Ma non temere: nessuna difficoltà è troppo grande se fin da subito studierai con costanza. Infatti iniziando a studiare fin dai primi giorni, ogni pomeriggio, al contrario di quanto potresti pensare, risparmierai tempo perché distribuirai il carico dei compiti durante la settimana. Così da non rimanere sui libri per troppe ore durante accumulando il carico di impegni. Inoltre rispettando le scadenze dei compiti i professori saranno soddisfatti del tuo operato e non ti staranno con il fiato sul collo ponendoti continuamente domande per verificare se ti è tutto chiaro.

Il comportamento

Solitamente l’edificio della scuola dove andrai non sarà, salvo alcune eccezioni, troppo lontano da casa tua. Perciò sia se ti farai accompagnare dai tuoi genitori, sia se andrai da solo, cerca di essere il più possibile puntuale. Questo influirà positivamente sulla condotta, il cui voto non è assolutamente da sottovalutare poiché può alzarti la media.
Sempre parlando di comportamento penso sia ovvio mantenere un atteggiamento pacato ed educato, seguendo le regole.

I voti

I voti sono senz'altro una preoccupazione da non sottovalutare, ma non c'è niente di cui aver paura. Il passaggio dalle maestre ai professori non è mai semplice. Tuttavia tranquillizzati perché tutto ciò risulterà meno traumatico di ciò che pensi. Bisogna solo abituarsi al cambiamento, senza il grande timore di prendere valutazioni più basse a causa della severità degli insegnanti. Infatti basterà eseguire il lavoro che ti è stato assegnato; ricorda inoltre che se hai dubbi o difficoltà non esitare a chiedere aiuto al docente stesso perché l’impegno viene positivamente preso in considerazione. Seguendo questo consiglio sarà raro, se non impossibile, prendere brutti voti.
E poi non sarà un preoccuparti se qualche volta, almeno per i primi giorni, ti sbaglierai chiamando il professore o la professoressa maestro/a, può capitare a tutti e i docenti stessi non attribuiranno particolare peso a questi incidenti.

I nuovi amici

Ora però dobbiamo parlare di uno degli aspetti fondamentali di questo grande cambiamento: gli amici. Tieni bene a mente che con quelle persone tu dovrai condividere ben 3 anni della tua vita. Perciò cerca di fare amicizia il più possibile, infatti la scuola sarà molto più sopportabile avendo dei fedeli alleati al tuo fianco. Quindi non isolarti fin da subito prediligendo le vecchie conoscenze. Sii aperto e disponibile a fare nuove amicizie, senza paura di venire respinto, troverai altri ragazzi proprio come te, non c'è nulla da temere.

Altri accorgimenti che potresti trovare utili sono: non essere troppo preoccupato, ricordati sempre che come sarà il primo giorno per te, lo sarà anche per gli altri, che condivideranno gli stessi problemi e le stesse paure. Perciò il consiglio più prezioso è quello di essere te stesso e di divertirti. E poi ricordati che per questa tappa obbligatoria ci siamo passati tutti e l'abbiamo superata indenni, vedrai che riuscirai a sopravvivere anche tu.


Danilo Caporale
Skuola | TV
La Skuola | TV sta tornando

Siamo pronti ad una nuova stagione ricca di novità. Presto su questi pc, tablet o smartphone.

24 ottobre 2018 ore 16:30

Segui la diretta