Aiuto, mi piace il mio compagno di classe

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

la community consiglia come confessare il proprio amore per il compagno di scuola

Essere innamorati è una bellissima sensazione che fa camminare ad un metro dal terreno. Ma cosa succede se Cupido colpisce con una delle sue frecce proprio il compagno o la compagna di classe? Infatti, non è assurdo che spesso l’amore nasca proprio tra i banchi di scuola, magari con quella persona che non avreste mai immaginato e che ora, dopo giorni e giorni di scuola passati insieme, è riuscita a conquistare il vostro cuore scatenando in voi sentimenti contrastanti.

AMORE FRA I BANCHI DI SCUOLA… E SE VA MALE? - Gestire una storia d’amore con il compagno di classe non è fra le cose più facili del mondo. Infatti, nel considerare un’eventuale storia tra i banchi, non bisogna solo tenere conto del momento dell’innamoramento, ma anche del dopo, del caso in cui si venga rifiutati dall’altro o che l’amore finisca. Nell’eventualità che questi casi negativi si verifichino, bisogna tener presente che quel compagno di cui ora siete innamorati resterà sempre nella vostra classe, davanti i vostri occhi, e voi avreste solamente rovinato un rapporto.

COME LE DICO CHE MI PIACE? - Deve essere proprio questa considerazione a rendere ancora più difficile confessare i propri sentimenti al compagno che occupa un posto privilegiato nel cuore. Ecco perché un utente di Skuola.net, Albesuperior, nel nostro Forum chiede alla community: “Come dico a una ragazza della mia classe che mi piace?”.

CONFESSARE I PROPRI SENTIMENTI AD OGNI COSTO O… - La domanda ha generato la divisione della community in due scuole di pensiero: c’è chi invita il nostro innamorato alla cautela per non rovinare quello che potrebbe essere un bel rapporto di amicizia, e chi, al contrario, lo spinge a confessare il proprio amore per la sua compagna di classe nonostante le paure di un rifiuto. Si fa portabandiera di quest’ultima idea Stongforever: “Chiedile di uscire! Magari nell'appuntamento succedono cose inaspettate! Comunque sia, ti faccio un enorme augurio affinchè tutto vada per il meglio!”.

… RESTARE CON I PIEDI PER TERRA? - C’è poi, come abbiamo appena accennato, chi invita alla cautela per non evitare inutili sofferenze generate da un rifiuto, proprio come fa Semplicementeio: “Regola numero 1: mai mettersi con una ragazza della tua classe. Poi se vi lasciate sarete sempre in classe insieme!”. Questo parere non si discosta molto da quello di Neutreus98 che scrive portando ad esempio la sua storia: “Guarda, ti dico che io ho detto ad una ragazza della mia classe che mi piace ed ora io mi sento sotto un treno perchè mi ha detto che la cosa non è reciproca. Quindi se ti dovesse rispondere con un no, cerca di non prenderla male”.

AMARE SI, MA SENZA ILLUDERSI - In realtà, non è sbagliato provare dei sentimenti per il compagno o la compagna di banco. Infatti, non bisogna tener conto solo delle conseguenze negative, ma anche di quelle positive. In fondo, chi vi dice che confessando i vostri sentimenti non darete vita ad una grande storia d’amore? L’importante è tenere i piedi ben piantati per terra, non farsi illusioni e vedere come reagisce l’altro a qualche vostro segnale. Poi, se proprio dovesse andar male, è importante ricordarsi che il mare è pieno di pesci…

E tu ti sei mai innamorato di un tuo compagno/a di classe?

Serena Rosticci

Commenti
Consigliato per te
Come affrontare un'interrogazione senza aver studiato
Skuola | TV
Prima volta: tutte le difficoltà che si possono incontrare

Ospite in studio una psicosessuologa che ci parlerà delle difficoltà che ragazzi e ragazze possono incontrare durante la loro prima volta.

22 novembre 2017 ore 16:30

Segui la diretta