Ominide 8039 punti

Le parti e le funzioni del corpo umano


Per meglio comprendere come sono fatti e come vivono gli animali vertebrati è opportuno esaminare brevemente la struttura e le funzioni del corpo umano. Così, facendo riferimento a esso, potrai con facilità rilevare le somiglianze e le differenze presentate dalla struttura degli altri animali. Il corpo umano può essere diviso in: capo, tronchi e arti.
Il capo è la parte superiore. Comprende il cranio e la faccia.
-Il cranio è una scatola ossea rivestita di cute e quasi completamente di capelli. Si distingue in fronte, nuca e tempie.
-La faccia comprende: occhi, sopracciglia, palpebre, naso, bocca, mento, orecchi, guance.
IL tronco è unito al capo mediante il collo. Si compone di torace e addome, dorso e regione lombare.
Gli arti si attaccano al tronco. Nell'uomo vi sono due arti superiori e due arti inferiori; mentre negli altri animali vertebrati due arti sono anteriori e due posteriori.
-L'arto superiore al tronco mediante la spalla. Comprende: il braccio, il gomito, l'avambraccio, il polso e la mano. L'arto superiore p caratterizzato dalla mobilità della mano capace di stringere gli oggetti, grazie al pollice che è opponibile. Si dice perciò che gli arti superiori sono adatti alla prensione e che l'uomo è bimane.
L'arto inferiore è collegato al tronco mediante l'anca. Comprende: la coscia, il ginocchio, la gamba, il collo del piede e il piede. Gli arti inferiori servono solo alla locomozione e non alla prensione, anche l'alluce, a differenza del pollice, non è opponibile alle altre dita. L'uomo che si regge su due piedi, è bipede
Se idealmente tracci un piano verticale che scenda dal capo e passi per la linea mediana del dorso e del ventre, il corpo umano rimane diviso in due parti specularmente uguali , cioè come avviene di un oggetto e della sua immagine riflessa allo specchio. Questa particolare disposizione del corpo è detta simmetria bilaterale. L'occhio, l'orecchio, gli arti, eccetera, si dicono organi pari, perchè si ripetono: il naso, la bocca, eccetera si dicono organi impari, perchè non si ripetono.
Come tutti gli animali l'omo è dotato delle funzioni della nutrizione, della riproduzione, del movimento e della sensibilità. La nutrizione e la riproduzione, che sono proprie anche dei vegetali, si chiamano funzioni della vita vegetativa. Il movimento e la sensibilità, che servono a mettere l'individuo in rapporto con il mondo esterno, si chiamano funzioni della vita di relazione.
Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email