Dopo #Webete: 10 parole che dovrebbero entrare nell'italiano

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di webete

Dopo “petaloso” e “inzupposo”, ora è la volta di “webete”. A rendere popolare il termine oggi non è alcun bambino delle elementari, bensì un giornalista in carne ed ossa. Parliamo di Enrico Mentana che nei giorni scorsi ha risposto a un commento a un suo post definendone l’autore un ebete del web (webete, appunto). La colpa dell’utente? Essere stato tra i numerosi parlatori a vanvera dei social che, in un momento forte come quello del sisma che ha scosso il Centro Italia, hanno inveito contro tutti quegli “immigrati che dormono in hotel di lusso, mentre i nostri terremotati ora vivono nelle tendopoli”. Nemmeno a dirlo, i social hanno accolto positivamente la nuova parola-insulto, e ora “webete” è in una pagina ad hoc dell’Accademia della Crusca: se tanti la continueranno a segnalare, aumenterà il suo rango d’interesse e potrebbe persino entrare nel dizionario e, di conseguenza, nella lingua italiana.

LE PAROLE CHE VORREI… - In realtà "webete" non è una parola così nuova. È già stata usata negli anni '90 ed è un termine che ci descrive tutti. All'epoca è stata infatti usata per definire l'utente che considera Internet composta solamente dalla WWW. Certo, ora alla parola è stato associato tutto un altro significato, ma come saprai bene quello di “webete” non è il primo caso di termine per il quale i social hanno combattuto affinché diventasse di uso comune. Sulla pagina dell’Accademia della Crusca di cui ti abbiamo accennato qualche riga sopra, ce ne sono almeno altre 10 di grande interesse e che probabilmente conoscerai pure tu. Ce la faranno ad entrare nel dizionario? Ancora non lo sappiamo, ma intanto ti diciamo quali sono:

10. Puccioso

via GIPHY


Dolce all’ennesima potenza. Termine utilizzato soprattutto dagli appassionati di anime e manga per definire qualcosa o qualcuno che ha, appunto, un aspetto molto tenero.

9. Apericena

via GIPHY


Aperitivo accompagnato da un ricco buffet, che può sostituire la cena.

8. Whatsappare

via GIPHY


Scambiare messaggi e allegati (immagini, video, audio multimediali) con i propri contatti tramite l’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp.

Non sai come usare il termine "petaloso"? Guarda il video:

7. Morbidoso

via GIPHY


Delicato e piacevolmente cedevole al tatto. Molto morbido, appunto.

6. Colazionare

via GIPHY


Fare colazione.

5. Sciabbarabba

via GIPHY


Termine che indica la perdita di lucidità e una reazione subitanea, non controllata, spesso violenta o priva di logicità.

4. Babbano

via GIPHY


Termine che i fan di Harry Potter conoscono bene. Persona di una famiglia non-magica, che non possiede quindi poteri magici.

3. Spoilerare

via GIPHY


Rivelare in parte o in tutto i punti chiave della trama di un libro, di un film, di una serie tv, ecc.

2. Ciaone

via GIPHY


Accrescitivo di 'ciao' usato con fini scherzosi, in particolare tra i giovani, nel cinema, nella musica.

1. Millennial

via GIPHY


A lanciare l’idea di introdurre questa parola nella lingua italiana è stato - udite, udite - Fedez durante RepIdee dello scorso giugno. Per “Millennial” s’intende un rappresentante delle generazione Y, quella compresa tra i 16 e i 34 anni di età.

Serena Rosticci

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta