I giovani? Una priorità per l'Unione Europea

Ansa Europa
In collaborazione con Ansa Europa

garanzia giovani

Il Partito socialista europeo è "profondamente dispiaciuto" del fatto che la bozza di bilancio della Commissione Ue per il 2017 non includa ulteriori impegni a sostegno dell'Iniziativa per l'occupazione giovanile e chiede a Parlamento europeo e Consiglio di "spingere" per stanziare nuovo denaro a favore di questa "importante priorità". Per cercare di far tornare sui propri passi l'esecutivo, il presidente del Pse Sergei Stanishev ha anche scritto una lettera aperta al presidente Jean-Claude Juncker e alla commissaria all'occupazione Marianne Thyssen. Lo segnala Ansa.it - Europa|Opportunità Giovani.

PIU' SOSTEGNO A GARANZIA GIOVANI - "In diversi Stati membri la Garanzia giovani ha dimostrato di poter segnare una svolta per le politiche rivolte all'occupazione giovanile", scrive Stanishev, "crediamo che la Garanzia giovani debba diventare una caratteristica permanente delle politiche Ue per l'impiego e il suo finanziamento debba essere esteso almeno fino al 2020". "Una riforma strutturale" come questa "non può accadere in un giorno - continua il presidente del Pse - richiede azioni consistenti e continue per raggiungere il suo pieno potenziale. Se il supporto europeo si interrompe nel 2017, tutti gli sforzi fatti finora dagli Stati membri saranno stati vani", e "la gioventù non merita di essere lasciata fuori dalla lista delle priorità Ue".

Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità