Vai bene a scuola? Lo Stato ti paga fino a 4000€

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

se si eccelle in alcune materie o si prende un voto alto alla maturità, lo Stato ti premia in denaro

Andare bene a scuola conviene e non solo perché evita agli studenti le sfuriate di genitori e prof. Infatti, il Ministero dell’Istruzione premia tutti quei ragazzi che più degli altri si sono distinti nell’ambito scolastico. Come? Con tantissimi benefit, spesso in denaro, che possono raggiungere anche i 4000 euro. Insomma, impegnarsi nello studio non solo salva dalle tristi punizioni di genitori troppo arrabbiati, ma aiuta a guadagnare risolvendo problemi di soldi per vacanze ed uscite con gli amici.

MATURITÀ: VADO AL MASSIMO - Per esempio, molti non sanno che chi prende il massimo dei voti all’esame di Maturità vince una borsa di studio abbastanza consistente. Infatti, in base al provvedimento direttoriale dell’8 ottobre 2012, chiunque lo scorso anno scolastico sia uscito dalle scuole superiori con una votazione non inferiore al 100 e lode, si è assicurato anche una borsa di studio di ben 650 euro. Insomma, non si tratta di briciole, specie per chi desidera frequentare l’università che ormai sappiamo essere diventata abbastanza costosa.

VAI BENE IN UNA MATERIA? SE ECCELLI LO STATO TI PAGA - Arrivare al 100 e lode vi sembra un’impresa esagerata? Bene, allora vi basterà eccellere in una sola materia, magari proprio quella che più si preferisce. Per esempio, avete mai sentito parlare di Olimpiadi della matematica, dell’informatica o del Certamen di Latino. Chi arriva tra i primi posti di queste competizioni può aggiudicarsi premi in denaro fino anche fino a 4000 euro. E per “primi posti” non intendiamo solo il primo, il secondo e il terzo classificato, ma spesso anche fino al centesimo posto. Insomma, a questo punto vincere non è poi così difficile.

GARE PER TUTTI I GUSTI - Per esempio, fanno parte della fascia di competizioni individuali con il più alto numero di posti premiati, fino a 100, le Olimpiadi della matematica che danno la possibilità di vincere fino a 4000 euro. Sempre per le competizioni individuali, vengono premiati i primi 75 classificati alle Olimpiadi delle scienze naturali, dell’informatica e della fisica dove il premio può arrivare fino ai 3000 euro. Ma non sono le uniche. Infatti le gare per gli studenti sono davvero tantissime e si può gareggiare anche insieme alla propria classe. Per esempio, esistono anche le Olimpiadi di storia, di filosofia, le gare internazionali della ristorazione, le Olimpiadi del patrimonio e diverse competizioni per le lingue straniere. Basta consultare il sito del Ministero dell’Istruzione e scegliere quella a cui partecipare.


TANTE GARE, TANTI PREMI
- Insomma, conoscere bene il latino, destreggiarsi con la matematica o sfidarsi a colpi di formule fisiche può far guadagnare i ragazzi che non hanno il tempo né l’età adatta a svolgere qualche lavoretto e che vivono esclusivamente delle paghette di mamma e papà. La vittoria alle competizioni scolastiche aiuta la vita da studente, anche se poi è il preside della scuola di appartenenza a decidere come assegnare il premio. Infatti, stando a quanto specificato dall’art. 4 del decreto legislativo n. 262 del 29 dicembre 2007 i premi possono essere assegnati in:

- benefit e accreditamenti per l'accesso a biblioteche, musei, istituti e luoghi della cultura;
- ammissione a tirocini formativi;
- partecipazione ad iniziative formative organizzate da centri scientifici nazionali con destinazione rivolta alla qualità della formazione scolastica;
- viaggi di istruzione e visite presso centri specialistici;
- benefici di tipo economico;
- altre forme di incentivo secondo intese e accordi stabiliti con soggetti pubblici e privati.

E tu hai mai pensato di partecipare ad una competizione del genere?


Serena Rosticci

Commenti
Consigliato per te
Alternanza scuola lavoro nei licei: luci e ombre secondo gli studenti
Skuola | TV
Prima volta: tutte le difficoltà che si possono incontrare

Ospite in studio una psicosessuologa che ci parlerà delle difficoltà che ragazzi e ragazze possono incontrare durante la loro prima volta.

22 novembre 2017 ore 16:30

Segui la diretta