I 12 tipi di amici sicuramente presenti nel tuo gruppo

Redazione
Di Redazione

Tutti, all'interno del proprio gruppo di amici, hanno figure pressoché mitologiche alle quali son stati affibbiati dei soprannomi strani. Ecco i 12 tipi di amici che avete sicuramente incontrato nella vostra vita!

"tipi amici"
Quando cominci a conoscere una persona, ti sembra schiva, normale, corretta e senza difetti gravi. Il problema è quando scavi profondamente nella sua vita: scopri scheletri (veri, è un killer) negli armadi, vizi e difetti. I difetti vengono fuori capillarmente, ma ormai sei fregato: sei amico de "il merda" o del "sottone ammanettato". Oppure degli altri personaggi presenti in questa lista. In ogni caso, leggi, riconosci, condividi e tagga il tuo amico. Così vediamo cosa sei tu per lui... magari 'il merda' sei proprio tu. ;)

Il merda


Partiamo da quello più facile. Quello che sta sulle palle un po’ a tutti. Il merda è soggetto da insulti periodici a causa del suo stile di vita fatto di ‘bidoni’ dell’ultimo minuto con scuse più o meno ridicole del tipo:
“eh scusa, son rimasto affascinato da un documentario sulla macellazione del kebab”.
Valore della persona sotto-zero. Non c’è mai quando serve… e quando c’è rompe costantemente la minchia per andare a casa perché stanco dalla giornata di cazzeggio, divano e rutto libero. Giustamente va in debito d’ossigeno per la serata lunga che si prospetta.

Il sottone ammanettato


Chi non ha un amico del genere vuol dire che non ha realmente amici. Parliamoci chiaro. E’ forse l’individuo più imbarazzante presente in una compagnia. Quello del:
“Raga, sabato io non ci sono, la mia morosa vuole andare a vedere il nuovo film di Moccia al cinema e poi leggiamo insieme Fabio Volo”.
Affermazione che manda in frantumi il calcetto organizzato accuratamente da settimane, con uomini contati. Chi manca deve morire. E il destino del sottone è questo. Non ti capiamo, stronzo!

Il fast & furious


Non so voi ma personalmente il ‘fast&furious’ fa salire l’omicidio. In una scala d’ignoranza da 1 a Cassano raggiunge spesso l’apice. Con il suo catorcio a 4 ruote comprato a 12 euro dal nigeriano di turno (che intanto cambia vita salendo di marca: Fiat Uno del 1974) tenta di fare il belloccio con le provinciali di paese. Non ha calcolato però che il particolato della sua auto scatena peste, ebola e 3 guerre nucleari.
Nonostante tutto, si vanta spesso del bolide. Ah… ovviamente restyling economico da 1450 euro: solo per aggiungere i neon da tamarro puro. Perché non bada a spese per cose importanti.

Il palestrato


Il migliore: non puoi sostenere un argomento diverso dagli ammino (per la gente normale: aminoacidi) e dalle prote (proteine, non è inglese… tranquilli. E’ solo slang palestrati) altrimenti va in difficoltà lessicale. Però sa tutto sui bilancieri utilizzati da Scwharzenegger nel 1992. Anzi, se introduci un argomento solo muscoli e palestra, ti guarderà con la stessa espressione di Paolo Brosio davanti alla madonna di Medjugorje. Chiaramente un luminare, ha un titolo di studio variabile dalla terza media alla quinta… dose di prote.

Il coma etilico


Se i mondiali di calcio sono ogni 4 anni, i suoi personalissimi lo sono sempre, 365 giorni all'anno. Colui che beve di tutto. Parte la serata con 100 euro nel portafogli e la conclude con un mutuo bancario. Tipologia di amico che ti trascina alla deriva: economica e fisica. Solitamente, verso i 40 anni, cerca di chiederti in prestito il fegato perché il suo sta ancora tentando di assorbire i 18 Long Island di Rimini 92’.
Non è un più alcolista anonimo da quando ha collezionato 150 presenze alle sedute di questi presunti tali. Nella cerchia di ubriaconi è ormai diventato più famoso di Pippo Baudo, tant’è che gli chiedono di presentare ogni serata una nuova edizione di SanBevo. I suoi migliori amici non sono persone umane, ma Gin, Vodka ed il cesso di casa… non necessariamente il suo.

Il kebabbaro


Le tue serate con lui finiscono sempre a tarallucci e vino. Anzi no… a cipolle e carne. Se il tuo amico si chiama Abdul Kalhel allora è tutto normale, altrimenti campanello d’allarme. Dopo aver passato la serata a bere drink insoliti, il kebabbaro della compagnia tenterà di sedurvi… “No eh raga.. Mc??” - “No eh raga.. Kebabbino?”. Perdizione assoluta, un kebabbino non si rifiuta mai, ma anche vostra madre merita rispetto e non la casa impestata dalla puzza di ‘cipola’.

Il nerd


Se lo vedete più di 3 volte al mese all’aria aperta, esultate. E’ un nuovo guinnes world record. Mentre fuori la vita scorre, il vostro amico nerd è rinchiuso nella sua camera odorante di muffa e circuiti elettronici per tentare di conquistare le chiavi del web.
Ultimamente la figura del nerd è stata rivalutata, sembra essere alla moda, modello Clark Kent, non si sa per quale motivo. Calmi tutti… Il vostro amico nerd è sempre e solo il 'Galeazzi' di 250kg, occhiale da vista modello “della nonna”, un paio di capelli e la timidezza di chi… non ha mai visto gnagna nella sua vita. Ma a quanto pare gli fottesega. Fotte sega. Sega. E mi fermo qui.

Il saggio


Con lui non puoi sostenere un discorso senza frasi fatte. Non puoi. E’ più forte di lui. Ad ogni vostra domanda vi risponderà con un aforisma. Pregate il Signore che non va ancora in giro con il baffo circolare anni '50 d'ordinanza e knickerbocker livello 'imbarazzo'. Mentalmente 50enne, fisico da 90enne con 3 infarti, ma la carta d'identità dice 20-25.
La serietà è uno dei suoi punti chiave: se beve troppo non tende ad essere affettuoso od insultare gente... spara solo più aforismi del solito. Talmente poco originale che alla maturità l'hanno arrestato dopo la prima prova: pensavano avesse copiato l'intero saggio di Sir Winston Churchill. Insopportabile.
Ovviamente ha preso tutto con filosofia. ps: scusate la battutaccia :(

Il pieno di gnagna (ricco)


Su Facebook ha 500 amici, di cui 478 amiche, 20 parenti e 2 spacciatori: è il pieno di gnagna. Quello sempre col sorriso sulle labbra (e te credo…), circondato da amiche, bottiglie di Moet e roba buona. Free Drink ed ingressi gratis nelle migliori discoteche della zona, solitamente è un maschio che si piazza sulla ventina-trentina d'anni d'età, ricchezza smisurata e... involontariamente abbiamo appena spiegato come mai è circondato da bellezze.
Visto dall'esterno è un'emerita testa di genitale maschile che, nella scala di valori personali, mette l'immagine al primo posto. Ignoranza a palate. Lapo Elkan style of life.

Il pieno di gnagna (povero)


E' all'interno della tua compagnia. Rispettato da tutti. Senza un motivo credibile è quello che salva il gruppo da uscite serali tristissime senza nemmeno una parvenza di gnana (se parlo troppo altolocato fermatemi, ndr). L'unica cosa che lo differenza dall'omonimo ricco è il tenore di vita: mai ristoranti carini, mai tavoli in discoteca, solo il peggio del peggio ed il McDonald's d'ordinanza.
Ancor più inspiegabile come riesca, nonostante la soglia personale di povertà livelli bassissimi, a tener stabilmente contatti od uscite femminili. Probabilmente attirate dal fascino di colui che mangia 'hamburgerini' col cetriolino ogni giorno.

Il polemico


Eccolo. Se non hai uno scassapalle la tua vita non è vita! Solo per il gusto di averlo. Rompe il c*** su tutto… ma proprio su tutto. Avete deciso di andar a giocare a calcetto? Polemizza sulla tipologia di manto erboso del campo che non permette l'utilizzo dei tacchetti di ferro. Avete deciso di andare a mangiare un pizza? Polemizza sul fatto che il pizzaiolo sia egiziano mettendo inoltre in dubbio la fedina penale pulita.
Avete deciso di andare a bere qualcosa? Vi 'sgrida' dicendo che ormai il prezzo degli alcolici hanno raggiunto uno spread insopportabile rispetto ai bund tedeschi. Sta leggendo il nostro pezzo? Polemizza sul fatto di non essere così, ma molto più simpatico. Certo, come no.

Lo "spara-bomberate"


La razza d'amico peggiore. Ormai viaggia ogni fine settimana fra amici tra un:
“No perché io a quella me la son fatta la scorsa settimana.. se se !”
e un:
"ca***, f***! Quella lì? Se l'avessi in mano io, chissà cosa gli farei"
Probabilmente niente. Ma rimane insopportabile. Si avvicina, come personalità e modi di vestire, al bomber... ma tende ad essere molto più ignorante della media... la terza media.

Skuola | TV
#Piudiprima: i giovani chiedono, la ministra Bonetti risponde – Skuola.net ft. Angelica Massera

La Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, ‘interrogata’ da Skuola.net e da Angelica Massera, spiega cosa sta facendo la politica per rispondere ai bisogni dei giovani in ambito di Pari Opportunità

10 luglio 2020 ore 10:00

Segui la diretta