watanka di watanka
Eliminato 419 punti

Recensione sul romanzo: “Bianca come il latte Rossa come il sangue”

Il romanzo “Bianca come il latte rossa come il sangue” è stato scritto da Alessandro D’Avenia e pubblicato dalla Mondadori.
Il romanzo parla di Leo un ragazzo di sedici anni che frequenta il liceo classico. Leo ama molto il calcio, la musica, il suo bat-cinquantino e Niko il suo migliore amico. Come tutti gli adolescenti a Leo non piace andare a scuola, fin quando non arriva un nuovo professore di filosofia e storia. Il professore sopranominato “ il Sognatore ” , quando spiega invita agli alunni a vivere la vita intensamente; infatti con Leo diventeranno grandi amici e insieme riusciranno a passare alcuni momenti difficili.
Leo ha una gran paura del bianco perché secondo lui non ha confini: << notte in bianco, andare in bianco, alzare la bandiera bianca, lasciare il foglio bianco …>>, anzi non è proprio un colore.

Leo dice che nessuno lo capisce tranne la sua migliore amica Silvia, però quando non c’è Silvia e il suo mondo diventa bianco non sa con chi rivolgersi e quindi decide di chiudersi nella sua camera e iniziare a sentire la musica.
Leo è innamorato anche di una ragazza: Beatrice ha i capelli rossi e gli occhi verdi, Leo per lei farebbe tutto darebbe anche la sua vita. Beatrice è una ragazza molto attiva come un uragano, però a un certo punto lei avrà a che fare con il colore che Leo odia di più il bianco, una malattia incurabile, la leucemia. Alla fine Beatrice muore per colpa della leucemia e Leo capisce che il suo vero amore è Silvia. Secondo me questo romanzo vuol fare capire che la vita va vissuta e non sprecata per nessun motivo perché può essere molto breve.

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email