Thomas Stearns Eliot

Considerato il maggior esponente del "movimento moderno " in poesia, nonché il maggior poeta anglo-americano, Eliot nasce nel 1888 a Saint Louis (Missouri) in una famiglia stabilitasi in America, ma originaria dell'Inghilterra. Dopo aver frequentato la Smith Academy di Saint Louis, si laurea nel 1910 all'Università di Harvard. I suoi interessi si allargano dalla letteratura alla filosofia, specie quella indiana, e allo studio del sanscrito.
Tra il 1910 e il 1914 scrive Il canto d'amore di J. Alfred Prufrock, monologo drammatico di un giovane sofisticato che esprime le sue profonde frustrazioni, il suo "vuoto" spirituale. Negli stessi anni compie dovrai viaggi in Europa, dove continua a studiare: a Parigi, in particolare, frequenta le lezioni di Henri Bergson (1859-1941) alla Sorbona, oltre a subire le influenze dei simbolisti francesi. Ritornato ad Harvard, lavora con il filosofo Bertrand Russell (1872-1970), ottenendo anche una borsa di studio per la Germania. Allo scoppio della Prima guerra mondiale raggiunge lInghilterra e studia il greco a Oxford, dove ha l'occasione di incontrare Ezra Pound, che tanto apprezzerà il suo Prufrock. In questo periodo approfondisce anche la conoscenza dei poeti "metafisico" inglesi del Seicento ( in particolare John Donne). Dopo essersi sposato con una ballerina inglese, nel 1915, si trasferisce a Londra, dedicandosi all'insegnamento e impiegandosi poi presso la Lloyds Bank, dove rimane fino al 1925. Nel 1920 raccoglie in volume le poesie e i saggi del Bosco sacro, che ne rivelano la statura di grande critico letterario (si ricorda ancora, in proposito, la raccolta Sulla poesia e sui poeti, del 1956).

Nel 1921 porta a termine (verrà pubblicata l'anno seguente) quella che viene considerata l'opera poetica principale non solo della produzione eliotiana, ma una delle più rappresentative dell'intero Novecento: La terra desolata (The Waste Land). Il poemetto traduce infatti con singolare efficacia, nella simbologia dell'aridità e della desolazione, l'angoscia e l'alienazione dell'individuo, la crisi di un mondo, quello attuale, ormai privo di significati, in cui il poeta assiste di continuo al crollo dei valori autentici della tradizione (questo spiega la consonanza con la poetica di Pound). In questo senso, Eliot si avvicina, nella sua costruzione allegorica e polemica , alla Commedia dantesca, ricreando in chiave del tutto originale e moderno gli elementi più sofferti di una condizione purgatoriale e infernale.
Nel 1922 fonda la rivista "The Criterion", prima di entrare nel casa editrice Faber and Faber, della quale sarà poi direttore. Nel 1927, ricevuta la cittadinanza britannica, si converte alla Chiesa d'Inghilterra, collocandosi nel ramo anglocattolico della Chiesa anglicana. Questa conversione rappresenta anche un passaggio dalla disperazione alla speranza, determinando un nuovo corso nella sua attività letteraria. Dopo un breve soggiorno in America (1932), dove è professore di poesia ad Harvard , Si stabilisce definitivamente a Londra. Risale al 1935 il capolavoro teatrae eliotiano, Assassino nella cattedrale, dramma storico sul martirio di Thomas Becket, arcivescovo di Canterbury dal 1162 al 1170.
Tra il 1940 e il 1943 si colloca la stesura dei Quattro quartieri, arduo tentativo di tradurre l'immaterialità del sentimento religioso nelle immagini di una creazione sensibile. Sviluppando in particolare il motivo del "tempo", l'opera sottolinea la necessità di staccarsi dal contingente per meglio comprendere il senso dell'eterno. Se i modelli della Terra desolata erano state le cantiche dell'Inferno e del Purgatorio, si può dire che Eliot riprenda adesso e rielabori spunti e suggestioni del Dante paradisiaco. Anche questo rappresenta, allegoricamente, una "cantica" della speranza e della possibile salvezza, viste come una dura e faticosa conquista (a cui corrisponde l'uso di un linguaggio poetico di estrema tensione e di quasi virtuosistica difficoltà). Nel 1948 gli viene conferito il Premio Nobel; muore a Londra nel gennaio del 1965.

Hai bisogno di aiuto in 1800 e 1900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email