•• Perché Hugo è diventato un “monumento” della letteratura francese?

Sicuramente per la grandissima produzione (sia in quantità sia soprattutto in qualità). Ha poi toccato tutti i generi, tutti i toni e tutti gli stili. Ha ricchezza lessicale, eloquenza, senso del ritmo: non separa mai la bellezza formale e il messaggio che deve trasmettere. Ha dato poi dignità umana ai “misérables”.
•• Qual è il ruolo della letteratura per Hugo?

La letteratura deve riprodurre la vita in tutta la sua complessità: si deve ritrovare l’unità del mondo, ecco perché scrive la Légende des Siècles dove dipinge l’umanità sotto tutti gli aspetti. Il Romanticismo di Hugo vuole mostrare la vera vita. Vuole unire i contrari (morte e vita, sublime e grottesco, ombra e luce…), come Hegel. È un monista.
•• Qual è il ruolo dello scrittore nella società?


Il poeta ha un ruolo di guida nel progresso degli uomini verso la giustizia, l’amore e la verità. Scrive: il poeta deve marciare davanti gli uomini come una luce (poète-mage). Hugo si impegna politicamente per difendere il popolo.
•• In che modo l’opera di Hugo è epica?

Quando Hugo pensa al Merveilleux, non lo fa pensando a un artificio letterario, ma a una realtà piena di anime e tutta viva. Epici sono i tanti temi affrontati e la grande quantità dei suoi scritti.
•• Le caratteristiche principali della sua poesia?

La sua poesia è multipla. Troviamo i grandi temi romantici come: gusto del pittoresco e dell’esotico, l’espressione dei sentimenti personale, interesse per la natura, la concezione del popolo in marcia dal buio alla luce. A volte si parla di poésie visionnaire, perché il poeta trasforma l’osservazione del reale in una specie di visione sovrannaturale e il fantastico diventa naturale.
•• In quale genere di romanzo Hugo ha dato il meglio di sé?

Il roman historique (Notre Dame de Paris): intrigo sentimentale alla fine del Moyen Age.
Il roman social (Les Misérables): elogio della fraternità, confidenza nel progresso dell’umanità.
•• In che senso il teatro di Hugo è romantico?

Nel 1827: Hugo legge la Préface de Cromwell in cui si definiscono le caratteristiche del dramma romantico.
Nel 1830: si rappresenta Hernani e si instaura la nuova generazione romantica. 
Non c’è più unità di tempo e di luogo, ma solo di azione. Il grottesco si mischia (mêle) costantemente al sublime per rappresentare la complessità della vita.

Hai bisogno di aiuto in Letteratura Francese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email