‘Soft Skills’, le aziende portano nelle scuole le competenze trasversali. C’è anche Skuola.net

Elis
In collaborazione con Elis
soft skills

L’alternanza scuola lavoro, da sola, non basta. Va bene osservare sul campo come funzionano mestieri e professioni. Ma anche le caratteristiche personali, le attitudini individuali, possono fare la differenza. Specialmente in un mercato del lavoro altamente competitivo, come quello attuale. Avrete sicuramente sentito parlare di ‘soft skills’, le competenze trasversali, sempre più fondamentali per essere protagonisti ed emergere. Quasi nessuno, però, ha spiegato concretamente di cosa si tratti. Eppure sono proprio loro che, indipendentemente dal lavoro che vorrete svolgere, vi potrebbero dare quella marcia in più quando sarete alla ricerca di un’occupazione. A colmare questo ‘buco’ ci prova Sistema Scuola Impresa, il progetto del Consorzio d’aziende ELIS, di cui Skuola.net – forte della conoscenza dei ragazzi – è parte attiva.

Le manager di successo incontrano gli studenti


Un network composto da più di 30 grandi imprese (tra cui Acea, Cisco, Generali, Poste, Rai, Luiss), che nei prossimi due anni, faranno visita in 100 scuole d’Italia per sostenerle nel processo di cambiamento della didattica, dando a circa 100mila studenti una duplice opportunità: formarsi per diventare agenti del proprio avvenire e, parallelamente, orientarsi alle professioni del futuro. Per farlo, punteranno sul ‘tocco femminile’, schierando le proprie “Role Model”: 140 professioniste aziendali, che incontreranno gli studenti nelle scuole e li accoglieranno nelle rispettive aziende per visite agli impianti e ai laboratori. Donne che, nonostante le difficoltà d’accesso (e di carriera) che le ragazze hanno in molti settori produttivi, ce l’hanno fatta e vogliono spiegare alle nuove generazioni il loro ‘segreto’.





Scuole e imprese firmano il "Patto per il futuro"


Il mondo delle professioni e quello delle imprese sono giacimenti inesplorati di conoscenza ed è necessario che oggi scendano in campo e si affianchino alla Scuola per aiutarne la trasformazione”, sottolinea Pietro Papoff, direttore del Consorzio ELIS, in occasione del recente tavolo di confronto tra Presidi e Direttori delle risorse umane delle aziende coinvolte. Il cui momento culminante è stato la firma del “Patto per il futuro dei giovani”: un documento che ha l’obiettivo di spronare un dialogo operoso sul tema delle competenze trasversali che un futuro lavoratore dovrebbe possedere e sviluppare per poter incidere efficacemente nel contesto in cui opera. Un’alleanza, quella tra Scuola e Impresa, di cui è stato testimone anche il sottosegretario all’Istruzione Salvatore Giuliano: “La scuola va cambiata. Se un nostro antenato tornasse a scuola, la troverebbe uguale, mentre tutto il mondo là fuori è cambiato”, il suo commento.

Skuola.net sempre al fianco dei più giovani


Skuola.net, partecipando al consorzio ELIS e al progetto “Sistema Scuola Impresa” si conferma dunque uno degli alleati più fedeli degli studenti. Tante le iniziative messe in campo negli ultimi mesi per avvicinare i più giovani a ciò che li aspetta un domani: dalle attività di orientamento svolte in collaborazione con Radio24 all’innovativo progetto di alternanza scuola lavoro “Social Kamp” (in partnership con Facebook Italia). Passando per le campagne di sensibilizzazione all’uso consapevole di Internet e dei social network, come il contributo dato a Generazioni Connesse – il Safer Internet Center italiano – che da anni sfocia nel Safer Internet Day o come il tour itinerante ‘Una vita da social’, assieme alla Polizia di Stato. Toccando anche temi più personali, come l’educazione all’affettività, durante il tour svolto nelle scuole con Durex. Iniziative di natura diversa ma con un unico filo conduttore: un occhio che guarda dritto in direzione del futuro.