Programmazione modulare in C


In C ,come in generale per tutti i linguaggi di programmazione moderni, è molto importante la programmazione modulare basata su più files di codice sorgente, ognuno dei quali dedicato alla risoluzione di un determinato problema, che messi insieme alla fine risolvono globalmente il problema iniziale. La programmazione modulare permette una migliore gestione di grossi progetti, permettendo una più semplice revisione e manutenzione del codice già sviluppato.
In C lo sviluppo di moduli (multi-file che svolgono compiti specifici) viene gestito attraverso dei files di supporto chiamati files d’interfaccia o header, tali files (con estensione .h) contengono la definizione/dichiarazione di strutture dati e funzioni che devono essere accessibili agli altri file che includono il modulo in questione. La definizione completa di strutture dati e funzioni è invece contenuta nei file di codice sorgente (con estensione .c).
I files header sono particolarmente utili nello sviluppo di moduli che vengono acquistati o utilizzati da programmatori che chi crea il modulo non vuole abbiano accesso al codice sorgente, ma soltanto permettergli l’utilizzo del modulo.
Durante la fase di compiling i files vengono compilati separatamente e successivamente linkati insieme dal linker del compilatore.
Hai bisogno di aiuto in Informatica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email