Mat99CG di Mat99CG
Ominide 11 punti

Auto e mutua induzione


Induttore e induttanza

L’induttore (o anche induttanza) è un dispositivo utilizzato per produrre un campo magnetico in una determinata regione. Esso può essere un solenoide, una bobina, un toroide, …).
Se si stabilisce corrente nelle spire, si manifesta un flusso di campo magnetico nell’induttore, secondo:

La costante L si chiama induttanza e si misura in Henry (H).
In un solenoide:

Autoinduzione

Se in una bobina si genera corrente, essa genera un flusso magnetico che a sua volta genera una forza elettromotrice (secondo Faraday). Questo fenomeno è detto di autoinduzione.

Tale forza elettromotrice genera una corrente che si oppone a quella che la causa.

Circuiti RL

I circuiti con resistenza e induttanza sono chiamati circuiti RL.

Energia immagazzinata in un campo magnetico

Dimostrazione per un solenoide
Il solenoide per spingere le cariche contro la forza elettromotrice indotta crea lavoro e quindi energia:

Mutua induzione

Se due induttanze sono abbastanza vicine una all’altra, la variazione di corrente in una delle due genera un campo magnetico che viene recepito dall’altra, che di conseguenza genera una forza elettromotrice e una corrente indotta (che a sua volta genera un altro campo magnetico, e così via…).
Hai bisogno di aiuto in Elettricità  e magnetismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email