Ominide 8039 punti

La corrente alternata e i suoi effetti


Immagina di imprimere un motocontinuo alla spira: ogni mezzo giro la tensione cambia di segno; tale variazione di intensità e di verso della tensione avviene a intervalli costanti. A questa tensione viene dato il nome di tensione alternata, e il nome stesso indica la sua caratteristica.
Ti sei certamente accorto che esiste una differenza tra la tensione generata da una pila e la tensione alternata. Infatti, mentre quella fornita dalle pile produce una corrente che percorre un circuito elettrico sempre nello stesso verso e con intensità costante, la corrente alternata cambia verso due volte in ogni ciclo completo e ha intensità sempre variabile.
Gli effetti prodotti dalla corrente alternata sono quasi tutti analoghi a quelli prodotti dalla corrente continua.
-Per l'effetto termico non si avverte differenza alcuna, perchè la quantità di calore sviluppata è indipendente dal verso con il quale la corrente percorre il circuito.
-Nell'effetto magnetico, poichè la corrente alternata cambia velocemente di intensità e di verso, si nota che l'ago magnetico disposto parallelamente al conduttore, in pratica non si sposta: infatti il tempo che l'ago dovrebbe impiegare a compiere un movimento è maggiore del periodo della corrente alternata.
E' quindi ovvio che non si può usare la corrente alternata per calamitare permanentemente un pezzo d'acciaio. La si può invece usare nel campanello elettrico e nel telefono, apparecchi in cui si utilizza soltanto la forza attrattiva dei poli dell'elettrocalamita. La corrente alternata offre un notevole vantaggio sulla corrente continua: si presta meglio ad essere trasportata a grande distanza.

Hai bisogno di aiuto in Educazione Tecnica per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email