Ominide 2993 punti

Modalità di tenuta del conto titoli


Il conto titolo lo troviamo tra le immobilizzazioni finanziarie dello stato patrimoniale.

Nel conto tenuto a costi e costi dobbiamo mettere lo stesso valore da un lato e dall'altro: cioè ci è costato 10, e anche se lo vendiamo a 12 dobbiamo mettere 10 perché gli altri 2 vanno nel conto plusvalenze.
Invece nel conto tenuto a costi e ricavi in dare metto il costo, e in avere il disinvestimento (cioè 12), e la plusvalenza verrà rilevata alla fine dell'esercizio nelle scritture di assestamento.

Crediti di finanziamento


Somma che noi cediamo a qualcuno in cambio dell'interesse: di solito è la controllante che ha maggiore disponibilità finanziaria e presta alle controllate.

Come funzionano i conti accesi ai crediti di finanziamento contabilmente:

- Dare: aumento di crediti verso il soggetto destinatario del finanziamento
- Avere: diminuzioni di credito (rimborsi)

Gli interessi attivi saranno fonti economiche che diventano proventi finanziari perché il ricavo, la fonte economica, non proviene dall'attività tipica dell'impresa ma dal fatto che ho prestato il denaro e diventa gestione finanziaria.

Quando invece contraevo un debito l'interesse andava tra gli oneri finanziari che rappresentano una parte a sè.
Prima c'era la parte straordinaria della gestione (plusvalenza, minusvalenza, insussistenza, sopravvenienza) ma con la nuova riforma volendo avvicinare la nostra contabilità ai principi contabili internazionali adesso non c'è più.

Hai bisogno di aiuto in Economia & Ragioneria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email