Home Invia e guadagna
Registrati

Password dimenticata?

Registrati ora.

Rivoluzione americana, Abbattista - Riassunto

Riassuntosintetico che tratta la nascita e l’evoluzione della Rivoluzione americana, basato sul libro di Guido Abbattista. Il riassunto contiene i principali concetti del testo, come: i fattori socio-economici che portarono allo scoppio della rivoluz

... Espandi »ione, il nordamericabritannico dopo la guerraanglo-francese per l’impero, il primo impero britannico e l’America, il governo e la cultura politicain epoca pre e post rivoluzionaria. « Comprimi
Compra 4.99 €

Media: 5

  • 33
  • 06-12-2012
di 6 pagine totali
 
+ - 1:1 []
 
< >
Rivoluzione americana, Abbattista - Riassunto
Scrivi la tua recensione »

Recensioni di chi ha scaricato il contenuto

Anteprima Testo:
LA RIVOLUZIONE AMERICANA Di Guido Abbattista Edizioni Laterza Bari 1) L’OPERA Questo libro si occupa dei fattori economici e sociali e delle condizioni politiche e costituzionali Che portarono alla nascita della nazione americana. IL NORDAMERICA BRITANNICO DOPO LA GUERRA ANGLO-FRANCESE PER L’IMPERO cap1)ECONOMIA E SOCIETA’ COLONIALI A META’ SETTECENTO Dopo i grandi stenti dell’inizio del Seicento,le colonie britanniche conobbero un periodo di crescita demografica e di rapido sviluppo che non aveva precedenti in Europa fino a quel periodo. Seppure con modalità e intensità diverse a seconda dei luoghi,la crescita demografica e la ricchezza del Nuovo Mondo contribuirono a creare una condizione di benessere favorevole a sostenere lo sforzo bellico,fatto che avvantaggiava le colonie americane a scapito di quelle delle Indie Occidentali,costituite da una minore consistenza demografica e da un numero di schiavi che superava quello degli uomini liberi. L’improvviso incremento demografico era d... Espandi »ovuto alla fertilità delle terre,alle attrattive economiche,politiche e religiose che spingevano gli abitanti della madrepatria a stabilirsi nei nuovi territori in cerca di maggior fortuna,ma anche all’emigrazione forzata degli schiavi africani. La popolazione immigrante proveniva prevalentemente dagli strati medio-bassi della società ed era molte volte perseguitata nella madrepatria per motivi religiosi o politici. L’eterogeneità di culture,lingue,origini conferirono all’ambiente coloniale un clima di apertura e libertà nella vita politica e nei costumi sociali che sarà alla base dell’affermazione dell’identità americana.Nonostante la grande maggioranza di bianchi liberi fosse impegnata nell’agricoltura,lo sviluppo di centri urbani non tardò a manifestarsi (anche se se le città rimanevano agglomerati di poche migliaia di persone)e innescò conflitti sia a livello politico che sociale che sfoceranno in seguito nella rivoluzione. I conflitti a livello sociale furono alimentati da una marcata gerarchia nella società,dominata dalle élites e dalle differenze tra le tre ripartizioni geografiche delle colonie. Le colonie settentrionali,meno ricche e popolate ,ma più urbanizzate,producevano soprattutto rum d’esportazione e materie prime quali legname,pellicce,prodotti navali e derivati della pesca. Nelle colonie del Centro e in quelle del Sud si concentravano maggiormente la ricchezza e la popolazione e si coltivavano cereali,riso,tabacco e cotone(a quest’ultime si deve la presenza d « Comprimi